BREVI

A 25 anni dalla scomparsa il Pd ricorda Federico Caffè

“Federico Caffè - Un economista a misura d’uomo”

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1611

CULTURA. PESCARA. Nella notte tra il 14 e il 15 aprile del 1987, dalla sua casa in via Cadlolo a Roma, scomparve misteriosamente il professor Federico Caffè, il grande economista pescarese che fu fra i principali diffusori della dottrina keynesiana in Italia. Al centro delle sue riflessioni economiche ci fu sempre la

necessità di assicurare elevati livelli di occupazione e di protezione sociale, soprattutto per i ceti più deboli, e mai come oggi, quindi, alla luce dell’attuale situazione economica e sociale, ci sembra doveroso ricordarlo e ricordare i suoi insegnamenti. La notte della scomparsa il professor Caffè, prima di uscire di casa lasciò sul comodino i propri occhiali, il passaporto e le chiavi, quasi a voler chiudere gli occhi su un mondo di cui era stato più volte commentatore dalle pagine del manifesto, del Messaggero, del Mondo ma se Pescara saprà ricordarlo quell’enigma della scomparsa verrà ricordato da tutti come una uscita di casa e non una uscita di scena. A venticinque anni esatti dalla sua scomparsa il Partito Democratico lo commemorerà in un incontro pubblico che si svolgerà sabato 14 aprile alle ore 10.30 nell’aula consiliare del Comune di Pescara.