BREVI

Sanità, presentata la Carta dei servizi del cittadino

Un opuscolo di 120 pagine che dovrebbe aiutare a conoscere e districarsi nel mondo della sanità

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

890

SANITA'. ABRUZZO. Nasce la prima carta dei servizi sanitari regionali e sarà distribuita a tutte le famiglie abruzzesi per la consultazione di numeri, liste d'attesa, indirizzi dei presidi sanitari.

L'iniziativa, «unica nel suo genere sul piano della metodica», è stata presentata questa mattina dal Commissario ad acta per la Sanità, Gianni Chiodi e dall'Assessore alla Prevenzione e dal Direttore dell'Agenzia sanitaria regionale.
«La carta dei servizi», è stato detto, «è un opuscolo di 120 pagine maneggevole, pratico e non ingombrante, intitolata "Informati", presenta un sommario fondamentale per districarsi e interrogare l'intera gamma dell'offerta sanitaria regionale, Asl per Asl». Il punto di vista della consultazione della Carta, come è stato spiegato dagli organizzatori dell'evento, è quello del cittadino che si pone domande su cosa fare, dove andare, chi chiamare nei momenti concitati della necessità. Il sommario, dunque, è diviso in sezioni, ciascuna delle quale legate alle maggiori problematicità che riguardano la vita sanitaria di donne, bambini e anziani e perfino degli stranieri, sempre più numerosi nelle nostre comunità. Non mancano i numeri di telefoni, nomi, indirizzi e localizzazioni geografiche dei vari presidi, informazioni sui ticket ed esenzioni, sui servizi di emergenza-urgenza, perfino notizie in ordine agli adempimenti sanitari delle imprese. Nella Carta trovano posto anche le prestazioni offerte dalle strutture accreditate.
ato per le aree del cratere con l'obiettivo di sviluppare coesione sociale, il progetto culturale sfocerà in uno spettacolo, con ingresso gratuito, che verrà presentato in anteprima nazionale domenica 15 aprile all'Auditorium della Scuola sottufficiali per la regia e la coreografia di Annalisa De Simone. Prodotto dall'associazione culturale "L'Etoile" dell'Aquila da un'idea di Ornella Cerroni, Route 2011 ha portato sul palcoscenico della danza quattro ragazzi diversamente abili attraverso laboratori semestrali che hanno toccato tutti gli aspetti dell'arte della danza.