BREVI

Consorzi: Castiglione: «il Coasiv non sarà chiuso»

«Il Comune di Vasto paghi i crediti»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

914

CRONACA. PESCARA. Il Coasiv non sarà chiuso: lo assicura l'assessore regionale allo sviluppo, Alfredo Castiglione, replicando al sindaco di Vasto, Luciano La Penna, il quale aveva polemizzato sulla legge regionale di riordino dei consorzi Industriali. «Sia la legge regionale n.23/2011, di riordino dei distretti, sia gli atti

successivi approvati dalla Giunta regionale e trasmessi alla IV Commissione Consiliare, ribadiscono che tutte le sedi territoriali resteranno in piena attività, quindi anche quella di Vasto, con la previsione di nuovi ruoli e le più ampie garanzie anche per il personale dipendente». Castiglione ha poi richiamato l'amministrazione comunale vastese alle proprie responsabilità: «Purtroppo - ha detto - il Coasiv vanta dal Comune un cospicuo credito. Risorse necessarie per consentire alla struttura consortile il suo pieno funzionamento». Sulla legge regionale di riordino, Castiglione ha precisato che «il nostro modello riscuote interesse a livello nazionale e presso la nostra struttura continuiamo a ricevere, da altre Regioni, richieste di documenti esplicativi. Dopo la Calabria, la Sicila e la Campania, è stata la volta del vicino Molise. Un interesse che testimonia il valore del provvedimento e della capacità innovativa e lungimirante del nostro operato».