FALSI BOLLINI REVISIONI CALDAIE, SEI INDAGATI NEL TERAMANO

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1080

TERAMO. Sono sei gli indagati dalla Procura della Repubblica di Teramo per truffa aggravata nell'ambito dell'inchiesta partita l'estate scorsa sui falsi bollini per le caldaie revisionate. Si tratta del legale rappresentante di una ditta locale specializzata nella revisione delle caldaie e di cinque suoi dipendenti. Il sostituto procuratore Stefano Giovagnoni ha firmato l'avviso di conclusione delle indagini dell'inchiesta che vedrebbe coinvolti decine di utenti ai quali, al costo di 14 euro ognuno, venivano applicate sui rapporti tecnici di controllo i finti bollini arancione al posto di quelli veri fatti stampare dalla societa' Agena, l'agenzia per l'energia e l'ambiente della provincia di Teramo, alla quale competeva la somma. L'inchiesta parti' a seguito delle ispezioni a campione effettuate dalla stessa Agena che si accorse del raggiro denunciando i fatti. 21/03/2011 17.02