Detenuto nel carcere di Sulmona tenta il suicidio: salvato in tempo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1433

CRONACA. SULMONA. Ha ingerito un grande quantità di psicofarmaci per protestare contro le difficoltà che ha a comunicare con i famigliari, ma gli agenti di polizia penitenziaria hanno fatto in tempo a soccorrerlo e a trasportarlo in ospedale. Protagonista dell'ennesimo episodio autolesionistico nel carcere di Sulmona è un detenuto siciliano di 40 anni, collaboratore di giustizia. L'uomo è stato tenuto sotto osservazione per alcune ore nella cella dell'ospedale riservata ai detenuti, poi, quando gli esami clinici sono rientrati nella norma, è stato ricondotto in carcere. Da quanto si è appreso, l'uomo avrebbe agito così perché gli sarebbero stati negati alcuni permessi per tornare a casa e per incontrare i famigliari. 14/02/2011 19.04