'Basta Berlusconi', a Pescara si scende in piazza con pentole e coperchi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1358

POLITICA. PESCARA. L'Associazione Espressione Libre di Pescara risponde all'appello del popolo viola e scenderà in piazza il 12 Febbraio, armati di pentole, coperchi, campanacci e qualsiasi altro strumento o surrogato per fare "un po' di rumore". Lo conferma Fabio Rosica, presidente dell'associazione. Il corteo si formerà in Piazza Sacro Cuore alle ore 16,00 per poi partire poco dopo, attraverserà Corso Umberto per poi arrivare a Piazza della Rinascita (Piazza Salotto) e poi farà ritorno in Piazza Sacro Cuore, per la conclusione in serata. «Aderiscono alla manifestazione, oltre ad Espressione Libre ed il Popolo Viola di Pescara, anche le fabbriche di Nichi, e molte associazioni universitarie, giovanili, culturali, politiche. "Parteciperanno convintamente anche le Agende Rosse"», commenta Massimiliano Di Pillo. «Tutto il popolo che si oppone a questa deriva culturale in cui sta precipitando il paese sarà presente», esclama Antonio Mancini, rappresentante degli studenti all'università di Pescara. «Obiettivo della manifestazione?», conclude Chiara Spina di Espressione Libre, «Divertirci in una manifestazione che sarà piena di colori e sorprese e poi gridare che di Berlusconi non ne possiamo più!» 08/02/2011 9.57