Dal 2 al 5 festa dei patroni a Castiglione a Casauria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

614

CRONACA. CASTIGLIONE A CASAURIA. Fervono i preparativi in attesa dei solenni festeggiamenti patronali in onore di Biagio ed Emidio, protettori della gola e dal terremoto. Da mercoledì 2 e fino a sabato 5, secondo un rituale che si ripete da secoli, il paese si vestirà a festa per rinnovare il suo tributo di fede ai Santi Patroni. Mercoledì 2 febbraio, giorno di apertura della festa, la Celebrazione pomeridiana della Candelora e l’Apertura degli Stands della Sagra del Moscatello e della Ciambella presso il Palazzo de Petris-Fraggianni. Giovedì 3, apertura del tipico Mercatino dell’artigianato per le vie del Borgo antico e alle ore 10,30 la Santa Messa in onore di San Biagio a cui seguirà l’avvio della processione dei Santi per le vie del Paese. Alle 19.30 lo spettacolo pirotecnico; presso il castello Musica dal vivo. Venerdì 4, le celebrazioni religiose saranno dedicate a Sant’Emidio; la parte civile prevede la Sagra del Moscatello e della Ciambella. La serata si esibiranno i complesso degli Ikebana e Sky Way. Durante questi giorni si esibiranno per le vie del paese le bande musicali di Lettomanoppello e Penne. Sabato 5, giornata conclusiva della Festa; nel pomeriggio l’ultimo giorno della Sagra del Moscatello e della Ciambella. La sera recitazioni di poesie e canzoni d’autore da parte del gruppo “Contaminazioni Inaudite. Il presidente del Comitato Feste, Gianmarco Marsili ricorda che la parte da protagonisti toccherà al Moscatello e alla Ciambella. 01/02/2011 9.03