Rom, Di Lorito (Idv): «delocalizzazione nomadi a Spoltore, idea inopportuna»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

855

CRONACA. SPOLTORE. «Delocalizzare il campo rom da Pescara sul territorio vicino all'Arca è un'idea inopportuna e soprattutto figlia di una mancata programmazione». Così Luciano Di Lorito, consigliere comunale e provinciale IdV, commenta la notizia di un eventuale spostamento del campo nomadi da Via Torretta di Pescara sul comune di Spoltore, riportata dagli organi di informazione. «Parliamo - sottolinea Di Lorito - di un territorio molto ampio di Spoltore, vocato a servizi, insediamenti commerciali, artigianali e residenziale, a cui oggi una pessima amministrazione comunale non riesce a dare risposte». «Per chiarire questa questione – aggiunge il consigliere IdV - che noi amministratori spoltoresi apprendiamo, nostro malgrado, solo dagli organi di stampa, presenterò al prossimo consiglio comunale un'interrogazione a Ranghelli chiedendogli di relazionare e spiegare qual è la volontà dell'amministrazione rispetto ad una scelta che a noi risulta per Spoltore inappropriata». 26/01/2011 8.31