720 mila euro per la Comunità montana Valsangro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1503

CRONACA. ABRUZZO. Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10 dicembre scorso, a seguito di una richiesta a firma del presidente Arturo Scopino è stato assegnato alla Comunità Montana Valsangro un contributo pari a 720.000,00 per interventi di risanamento idrogeologico nel Comune di Villa Santa Maria. «E’ stata l’unica Comunità Montana in Italia», spiega Scopino, «ad ottenere queste risorse con questa ripartizione, e questo a riprova della capacità tecnica ed organizzativa attivata in detta Comunità negli ultimi anni, oltre a rapporti intrapresi e consolidati nel corso degli anni ai vari livelli istituzionali». «E’ stato l’ultimo regalo che ho donato a Villa Santa Maria», ha proseguito, «Comune in cui ho realizzato dalla mia Amministrazione, dal 2005, una serie di interventi, quali la realizzazione della strada lungolago Villa Santa Maria-Pennadomo, l’acquisto ed il parziale recupero del Palazzo Mosca, la realizzazione di un capannone e l’ampliamento dell’area artigianale, il consolidamento degli argini del fiume Sngro, oltre ad una serie di contributi e servizi attivati, finanche all’individuazione della sede dell’Ente di Ambito Sociale Sangro 21 proprio a Villa Santa Maria». Con questi interventi si chiude l’attività della Comunità Montana Valsangro, di prossimo scioglimento, e a breve a Quadri ripartirà la nuova Comunità Montana Sangro Vastese. 05/01/2011 18.33