Parroco truffato a Chieti, responsabile bloccato da agente fuori sevizio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

531

CRONACA. CHIETI. Truffa il parroco ma viene bloccato da un agente della squadra mobile di Chieti libero dal servizio. E' accaduto ieri a Chieti quando il sacerdote truffato si e' rivolto al poliziotto informandolo che nella mattinata del 18 dicembre si era presentato presso la sua parrocchia un uomo di circa 45 anni, ben vestito, di nome 'Marco', il quale gli aveva chiesto la somma di 5000 euro per sottoporre la moglie ad un urgente intervento chirurgico in Svizzera. Il parroco, preso da compassione, gli aveva consegnato i soldi di cui disponeva, circa 150 euro. Verso le ore 12 Marco aveva telefonato al parroco dicendo di aver bisogno di soli 400 euro, poiche' era riuscito a raccogliere la restante somma necessaria per l'intervento chirurgico. I due fissano quindi un appuntamento in parrocchia per il pomeriggio. All'appuntamento si e' presentato anche l'agente che ha quindi identificato il truffatore. Vistosi scoperto, "Marco" ha spontaneamente dichiarato di chiamarsi M. M. nato a Pescara e residente a Montesilvano e di aver raggirato il parroco con la falsa storia della moglie malata. L'uomo ha restituito al prete solo 80 euro. E' stato denunciato per truffa e sostituzione di persona.   21/12/2010 15.39