Svastica sulla sede di Rifondazione a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

656

CRONACA. PESCARA. Nella notte tra mercoledì e giovedì scorso per l'ennesima volta la sede del circolo di Rifondazione Comunista in Piazza dei Grue a Pescara che attualmente ospita il mercatino del libro usato è stata oggetto di un raid «di evidente matrice nazista». Il 30 ottobre 2006 lo stesso circolo fu incendiato. Il penultimo episodio risale al 31 maggio 2009 quando il circolo fu imbrattato con scritte inneggianti al Terzo Reich, Ku Klux Klan, Armata Ariana. «Negli ultimi 4 anni non si contano gli attentati contro nostre sedi in tutto l'Abruzzo», commentano da Rc. Questa volta la saracinesca è stata imbrattata con una svastica, stessa svastica ritrattata sulla locandina affissa sul muro laterale l’ingresso. «Riteniamo un onore ricevere simili attenzioni», replicano dal partito. «In questi giorni la nostra sede è animata da decine di giovani e famiglie che si recano per l’acquisto dei libri scolastici, un’azione concreta contro la crisi e le speculazioni librarie che portiamo avanti da ben 7 anni. Invitiamo Questore e Prefetto ad attivarsi per garantire l'agibilità democratica in questa città. Gruppi di fanatici di questo genere possono diventare pericolosi per tutti se non fermati in tempo». 04/09/2010 9.43