Attività fisica per contrastare il diabete, progetto con i medici di medicina generale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1570

 SALUTE. SAN VITO CHIETINO. Migliorare i percorsi assistenziali per le persone portatrici di sindrome metabolica, una situazione clinica ad alto rischio cardiovascolare che interessa il 25% della popolazione ed è caratterizzata da più sintomi e fattori che determinano un elevato rischio di sviluppare il diabete: è l'obiettivo del corso di formazione e aggiornamento dal titolo «La prevenzione attiva del diabete sul territorio: proposte di governo clinico», in programma sabato prossimo, 4 dicembre, dalle ore 8.30 presso il Municipio di San Vito Chietino (Chieti). Sarà l'occasione per avviare un confronto e rafforzare la rete sul territorio tra i medici di medicina generale, i responsabili dei distretti sanitari, dei consultori, delle residenze sanitarie, psicologi, gli altri operatori sanitari e laureati in Scienze motorie. L'evento è promosso dall'unità operativa di Diabetologia dell'Ospedale «Floraspe Renzetti» di Lanciano (Chieti), su iniziativa del dirigente medico Daniela Antenucci. 03/12/2010 16.01