Cinese tenta corrompere carabinieri, arrestato a Giulianova

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

696

CRONACA. GIULIANOVA. Ha cercato di corrompere due carabinieri con 200 euro perché evitassero di identificare e dunque espellere, un connazionale suo amico. Protagonista della vicenda è Q.X., 24 anni, cittadino cinese intervenuto in caserma per "pagare" il rilascio di M.L., anch'egli cinese e 24enne, fermato durante un servizio di controllo nel piazzale della stazione ferroviaria a Giulianova e risultato colpito da un provvedimento di espulsione dal territorio italiano. Il cinese ha tirato fuori due banconote da 100 euro, chiedendo ai carabinieri di 'chiudere un occhio' sulla posizione dell'amico, ma in cambio ovviamente è stato ammanettato per istigazione alla corruzione. Sono così finiti in carcere entrambi, rinchiusi a Castrogno a disposizione del magistrato. 03/12/10 12.00