Allenatore di calcio condannato per violenza sessuale su minore

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1230

  CRONACA. PESCARA. Un allenatore di calcio di 63 anni é stato condannato dal Tribunale collegiale di Pescara a due anni e mezzo di reclusione per violenza sessuale su minore, nonché a un risarcimento di diecimila euro. Il pm Giampiero Di Florio aveva chiesto cinque anni e mezzo. I fatti sarebbero accaduti, a fine 2008, in un paese della provincia di Pescara. Secondo l'accusa, l'allenatore avrebbe molestato, in più di un'occasione, un ragazzino della sua scuola di calcio. Gli episodi avrebbero creato nel ragazzino un forte disagio psicologico che lo ha indotto a raccontare tutto ai genitori e, dunque, a far scattare le indagini. Per questa vicenda, nel febbraio 2009, il 63enne è finito in carcere. 18/11/2010 8.49