Civitaquana. Minaccia famigliari e aggredisce carabinieri, arrestato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

914

CRONACA. PESCARA.  Minaccia di morte moglie e figlia e quando arrivano i Carabinieri trovano in casa un fucile e munizioni. E' accaduto a Civitaquana, dove i militari della locale stazione, compagnia di Penne, hanno arrestato un 75enne, F.R., con le accuse di detenzione di armi clandestine e resistenza a pubblico ufficiale. I Carabinieri, intervenuti dopo una violenta discussione scoppiata tra l'anziano e le due donne, hanno trovato, nascosto in un armadio, un fucile calibro 24 di costruzione artigianale, senza marca e matricola, e 30 cartucce illegalmente detenute. L'uomo ha tentato di impedire il sequestro dell'arma aggredendo alle spalle uno dei Carabinieri, ma è stato subito bloccato. Fucile e cartucce sono stati posti sotto sequestro. Il settantacinquenne, denunciato anche per minaccia aggravata e lesioni personali, è ora ai domiciliari, mentre moglie e figlia si sono trasferite in un'altra casa di proprietà.   15/11/2010 10.11