Il terzo cielo di Castelli da oggi all'Archivio di Stato a Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1654

ARTE. CULTURA. Si inaugura oggi presso la nuova sede dell'Archivio di Stato di Teramo la mostra 'Il terzo cielo di Castelli'. L'edizione moderna del soffito di san Donato a cura di Maria Selene Sconci. Manufatto realizzato, nell'estate del 1954, presso la Scuola d'Arte “Francesco Antonio Grue” ed esposto a Milano, al Palazzo dell'Arte, in occasione della Decima Triennale di quell'anno. L'opera era stata progettata e realizzata a Castelli presso la locale Scuola d'Arte sotto la guida dell'allora direttore dell'Istituto Guerrino Tramonti, con la collaborazione degli insegnanti dell'epoca, Serafino Mattucci e Arrigo Visani, e degli studenti di allora. Il manufatto era stato “dimenticato” nelle soffitte dell'Istituto d'Arte di Firenze, dove era stato esposto dopo Milano, fino a quando gli studi di Ilaria Materazzo non l'hanno fatto tornare d'attualità. Il comitato consapevole della straordinaria importanza ha organizzato la mostra che domani viene inaugurata, grazie alla collaborazione dell'Istituto d'Arte di Firenze, dell'Istituto d'Arte di Castelli, della Banca di Teramo, dell'Archivio di Stato, del Comune di Teramo e degli altri Enti territoriali 06/11/2010 10.22