Prostituzione: rissa tra bande romeni, i carabinieri arrestano 6 persone

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2460

CRONACA. PESCARA. Sei romeni tra 18 e 31 anni sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Montesilvano per una rissa tra connazionali per la collocazione delle prostitute che gestivano, avvenuta la notte tra mercoledì e giovedì e conclusasi con l'accoltellamento di due di loro. Tentata estorsione continuata in concorso, rissa aggravata, tentativo di omicidio, lesioni personali, porto abusivo di coltelli i reati contestati a vario titolo. In carcere Sabo Rafael Dan, 21enne, che vive a Città S.Angelo (Pescara); Pop Victor Vasile (24), che vive a Silvi (Teramo); Andras Daniel Ioan (22), che vive a Silvi; Roaza Ion Florin (20), che vive a Montesilvano come Magurean Ion (31) e Magurean Petru Cristian (18). La rissa è nata da un tentativo di estorsione ad una prostituta da parte di una delle organizzazione. I due gruppi di contendenti, l'uno di quattro romeni e l'altro di due, hanno deciso di "incontrarsi" in via Verrotti per regolare i conti. Aggressore e aggredito sono rimasti entrambi feriti ma in modo non grave. 05/11/2010 16.58