Muratore morto a Gissi, due indagati per omicidio colposo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1312

  CRONACA. VASTO. Due persone - G.C. e G.D. entrambe di Gissi - sono state indagate dalla magistratura per concorso in omicidio colposo nell'ambito delle indagini sulla morte Domenico Colella, il muratore di 72 anni di Gissi, deceduto due giorni fa in ospedale, al "San Pio da Pietrelcina" di Vasto dove era stato ricoverato d'urgenza. La morte non sarebbe dipesa dall'incidente stradale, come sostenuto da entrambi gli indagati, ma in seguito alla caduta dal cantiere, privo di misure di sicurezza, di un prefabbricato. La prima versione, relativa a un investimento accidentale, non aveva convinto la Polizia. «L'episodio - spiega il dirigente del Commissariato di Vasto, Cesare Ciammaichella - è avvenuto in un fabbricato risultato privo delle più elementari misure di sicurezza e nel quale era rilevabile una verosimile attività lavorativa di natura edile». Sul posto, oltre alla vittima, vi erano i due indagati e nessun altro operaio, dal momento che i lavori erano svolti in economia dalla famiglia proprietaria dell'immobile. 22/10/2010 8.12