TROVATI IN POSSESSO DI 4 QUINTALI DI RAME, DENUNCIATI 4 ROMENI

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

628

CRONACA. CHIETI. Il materiale è risultato rubato: nei giorni scorsi era stato portato via da un impianto fotovoltaico di Loreto Aprutino.I carabinieri di Rapino insospettiti da alcuni insoliti movimenti nei pressi di una villetta isolata a Fara Filiorum Petri hanno scoperto quattro romeni, un uomo e tre donne, intenti a togliere la guaina da alcune bobine di rame accatastate nel garage dell’abitazione. Alle domande dei militari circa la provenienza di quell’ingente quantità di metallo, i quattro non hanno saputo fornire una spiegazione plausibile. Questa incertezza ha spinto i carabinieri ad effettuare i dovuti accertamenti volti a risalire all’origine del materiale. Dopo aver interessato i comandi limitrofi per verificare se fossero stati perpetrati furti di rame nei giorni passati, si è appurato che il rame appartiene ad una partita asportata lo scorso 8 gennaio da un impianto fotovoltaico nel comune di Loreto Aprutino. Il “prezioso” metallo, circa 400 kg, è stato restituito al legittimo proprietario mentre i quattro sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di ricettazione.Le indagini, ha spiegato il capitano Livio Lupieri, sono ora orientate a determinare se i quattro abbiano anche partecipato al furto o se ad aver asportato il rame siano state altre persone. Inoltre due delle donne sono state denunciate in quanto già allontanate dal territorio nazionale non hanno ottemperato al divieto di reingresso. E’ al vaglio della magistratura anche la posizione della proprietaria dell’abitazione che avendo messo a disposizione dei quattro il proprio garage rischia di incorrere nel reato di favoreggiamento reale.13/01/2012 15:53