Archeologia: Gdf scova reperti nel Teramano, due denunce

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1092

CRONACA TERAMO. In due distinte operazioni la guardia di finanza ha sequestrato nei comuni di Roseto degli Abruzzi ed Alba Adriatica, in abitazioni private, due anfore, tre colli di anfora ed una finestra, a blocchi, tutti di epoca romana e pre-romana. I 2 proprietari delle abitazioni sono stati denunciati all'autorita' giudiziaria di Teramo. Prosegue l'attivita' di contrasto della guardia di finanza di Teramo, volta a tutelare il patrimonio artistico ed archeologico presente sul proprio territorio, da sempre ricco di reperti archeologici di interesse artistico-antropologico, a testimonianza dei passati insediamenti di epoca romana e pre-romana, che spesso, in maniera spregiudicata vengono depredati. I reperti, patrimonio della collettivita', sottratti all'umanita', a mezzo di scavi clandestini, sono poi rivenduti, spesso, a gente danarosa per ornare abitazioni e giardini privati.07/10/2010 13.16