BASKET

L’Amatori Pescara perde a Giulianova

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

103

L’Amatori Pescara perde a Giulianova


PESCARA. L’Amatori Pescara parte fortissimo ma, in una serata di scarsa precisione al tiro, piano piano cede davanti alla veemente reazione dei padroni di casa. La squadra di Pescara mantiene per larghi tratti di gara la tradizionale solidità difensiva, ma fatica troppo a far canestro, di fronte alle vigorose marcature avversarie, perdendo alla fine 69-57.


L’assenza di Capitan Rajola, fermo per squalifica, finisce per pesare enormemente, sia per il suo valore tecnico (in una serata in cui l’Amatori fatica a fare gioco), sia per il suo carisma che sarebbe enormemente servito in una serata difficile. La  sconfitta non deve far dimenticare il valore della squadra, ma allo stesso tempo si deve sottolineare come Giulianova abbia pienamente meritato la vittoria, giocando una gara attenta, con una eccellente difesa mani addosso che ha bagnato le polveri pescaresi.  Nell’ultimo quarto, la fiscale coppia arbitrale espelle per proteste Emidio Di Donato, probabilmente equivocando un gesto dell’ala dell’Amatori.


Pescara parte con la formazione prevista, con Grosso al posto di Rajola e con Pepe, Di Donato, Bini e Capitanelli a comporre il resto del quintetto. La partita inizia a ritmo frenetico, con tantissima voglia di impattare bene sul campionato. Questo vigore, però, determina una fase di gioco caratterizzata da tanti errori. Il primo canestro della stagione biancorossa arriva dopo sessantatre secondi, su un tiro libero di Simone Pepe. Dopo quasi tre minuti di gioco il risultato è ancora di 2-1, poi una tripla di Emidio Di Donato sblocca la partita e lancia i pescaresi verso l’importante parziale che li porta sul 12-2 (tripla di Capitanelli, tiri liberi di Pepe, gancio di Capitanelli, tripla di Bini). A questo importante break, Giulianova risponde con nove punti consecutivi. L’Amatori poi riallunga fino al 17-11 che chiude il primo parzialino.

Nel secondo quarto, Coach Salvemini fa partire titolari Pelliccione e Battaglia. Il  giocatore calabrese firma i suoi primi punti con la maglia Amatori, mentre nelle rotazioni pescaresi entra anche il giovanissimo Paoletti. Nella fase centrale del tempino, però, la gara cambia repentinamente direzione: l’Amatori inizia a fare troppa fatica a far canestro ed i giuliesi, con grande vigore, si riportano sotto, agguantando il pareggio, prima 25-25, poi 31-31. Con questo risultato si va all’intervallo lungo. Di Donato è il miglior marcatore pescarese con 8 punti e Colonnelli è il best scorer, con 11 punti. L’Amatori va meglio a rimbalzo, Giulianova attinge ben 15 punti dalla panchina.

Avvio di terzo quarto con Pelliccione titolare per rinforzare la presenza sotto canestro, accanto a Capitanelli. Dopo una spinta iniziale giuliese,  Pescara si riporta a ridosso con le triple di Battaglia e Grosso. La partita si accende ulteriormente per un fallo tecnico fischiato a Capitanelli e l’Amatori patisce ancora, sia fisicamente che mentalmente, le marcature asfissianti. Giulianova detta il ritmo, tocca anche +6 sul 44-38 e lo conferma con il  47-41 che chiude il terzo quarto. L’Amatori in trenta minuti ha tirato con il 25% dal campo (12/48).

Nel massimo momento di difficoltà ospite, si fa sentire proprio il pubblico pescarese accorso in trasferta. Pelliccione prima e Grosso poi, pur sbagliando qualcosina dalla lunetta, riportano l’Amatori a fare canestro ma con il passare dei minuti Bini e compagni fanno  sempre più fatica a tenere il passo di una Giulianova oggettivamente più in partita,  che con Rosa e Gallerini sugli scudi vanno a  +11 al minuto 36:00. Il gap non viene più ricucito e l’Etomilu gestisce il finale di gara, ottenendo i primi due punti del campionato.


Coach Giorgio Salvemini, a fine partita, ha spiegato che “per sette minuti la squadra ha giocato a pallacanestro ed ha ottenuto dodici punti di vantaggio. Poi, piano piano, ci siamo fatti ingarbugliare nella difesa di Giulianova, che ha interpretato meglio la gara ed ha ottenuto una meritatissima vittoria.  Difensivamente abbiamo fatto la nostra partita ma offensivamente non siamo stati all’altezza, innervosendoci eccessivamente davanti alla loro difesa. D’altro canto, se si fatica così tanto a fare canestro e si tira con quelle percentuali, diventa davvero complicato pensare di vincere”.


Questo il tabellino della gara:



ETOMILU GIULIANOVA – AMATORI PESCARA 69-57 (11-17, 20-14, 16-10, 22-16)


Etomilu Giulianova: Cianella, De Paoli 2, De Angelis 8, Ricci 9, Sacripante 3, Di Diomede 6, Colonnelli 17, Rosa 9, Timperi, Gallerini 15.

Allenatore: Ernesto Francani.

Tiri da due punti: 13/33 (39%); tiri da tre punti 8/29 (28%); tiri liberi 19/30 (63%), rimbalzi 43.


Amatori Pescara: Pelliccione 7, Pepe 7, Battaglia 11, Grosso 10, Guerra, Paoletti, Di Donato 8, Bini 9, Capitanelli 5.

Allenatore: Giorgio Salvemini.

Tiri da due punti: 18/64 (28%); tiri da tre punti 7/30 (23%), tiri liberi 14/23 (61%), rimbalzi 49.


Arbitri: Barilani Stefano, Di Gennaro Dario.