BASKET

Basket. Roseto devastante. Jesi costretta ad arrendersi

Fondamentali a referto i 34 punti di Allen

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

42

Basket. Roseto devastante. Jesi costretta ad arrendersi




ROSETO. La Mec-Energy Roseto spazza via anche Jesi tra le mura del PalaMaggetti col punteggio di 96-70. Nei primi 15 minuti, tuttavia, gli uomini di coach Trullo hanno subito l'aggressività degli ospiti, che sembravano più motivati. Negli ultimi minuti del secondo periodo, gli Sharks hanno aperto il solco che ha permesso di arrivare con ben 17 punti di margine (51-34) alla pausa lunga. Dopo aver allungato ancora nel terzo periodo, l'ultimo quarto è stato una passerella verso un trionfo davvero molto importante. Tanto impiego per i giovani Mariani, Trevisan e D'Emilio, con i primi due andati a canestro, mentre l'ultimo ha servito l'assist finale per Papa. Adesso, una vittoria a Ferrara tra due settimane renderebbe certo l'accesso degli squali ai play-off. Il miglior realizzatore biancoazzurro è stato Bryon Allen con 34 punti (90% da 2), ai quali si aggiungono 5 rimbalzi e 5 assist per un 41 di valutazione, seguito dai 18 con 5 rimbalzi, 3 assist e 3 recuperi dalla panchina per un 27 di valutazione di Marini e dai 16 (5/5 da 2) con 7 rimbalzi per un 22 di valutazione di Borra e dagli 11 di un ritrovato Marulli. Nelle fila degli ospiti, 15 punti con 6 assist e 6 falli subiti per Greene, 13 punti con 4 recuperi per un 15 di valutazione di Gueye e 12 con 6 rimbalzi e 3 recuperi di Hunter.

Prima della palla a due, lo sponsor LNP Ponte ha premiato coach Tony Trullo come miglior allenatore di A2 est del mese di febbraio con 4 vittorie in 5 uscite.

Alla palla a due, Moreno, Allen, Papa, Weaver, Bryan; Greene, Santiangeli, Gueye, Hunter, Paci. Apre Allen in penetrazione, risponde Hunter da sotto e Santiangeli infila la bomba del 2-5. Bryan fa canestro in appoggio, Allen realizza una tripla, Hunter schiaccia ma Bryan segna il 9-7. Santiangeli pareggia, poi gli arbitri fischiano un fallo tecnico a Hunter: Allen non sbaglia il libero e poi Marini firma in penetrazione il 12-9 a 3:32 dalla prima sirena. Greene e Paci ai liberi, Hunter dalla media e gli ospiti sono avanti 12-13. Allen colpisce prima in contropiede e poi da 3, Marini fa canestro dall'arco e siamo 20-13. Hunter sblocca i suoi, Marini fa 2/2 ai liberi e una tripla di Battisti chiude il primo periodo di gioco sul 22-18. Il secondo quarto comincia con un 2+1 di Greene, segue l'appoggio di Maganza per il sorpasso, ma Marini risponde col controsorpasso del 24-23. Allen firma il +3 con una giocata ubriacante ma Paci risponde da sotto, Allen riparte con una tabellata ma Battisti segna in penetrazione il 28-27. Marini segna dalla media e poi serve Borra che schiaccia il +5. Maganza accorcia, Moreno segna da 3 dopo una palla eroicamente recuperata da Marini su Santiangeli e Allen segna in penetrazione il 37-29. Marulli segna da terra in modo tanto strano quanto efficace il +10, Greene ferma il parziale, ma il classe 1996 Mariani, appena entrato al posto di Moreno, trova la via del canestro del 41-30. Santiangeli fa 2/2 ai liberi, Borra segna da 3 e Allen la mette direttamente dagli USA per il +15: 47-32 quando è cominciato l'ultimo minuto del secondo quarto. Greene fa 2/2 ai liberi ma Borra schiaccia innescato da Marulli. L'ultima azione del periodo è un autentico show in aria confezionato da Allen, Marulli e Marini che però non riesce ad appoggiare al ferro per via del fallo di Greene: "Obama fa 2/2 ai liberi e le squadre vanno negli spogliatoi sul 51-34.

In apertura di terzo quarto, Moreno innesca Allen in contropiede che appoggia facile, Gueye risponde da 3 ma Allen fa canestro in penetrazione per il 55-37. Bryan fa 1/2 ai liberi, Gueye fa ancora canestro da 3 e Bryan fa ancora 1/2 a cronometro fermo: 57-40 a metà quarto. Gueye fa canestro in penetrazione, Allen mette una tripla, Santiangeli fa 1/2 ai liberi mentre Borra è più preciso: 62-43 a 3:30 dalla terza sirena. Greene fa canestro in penetrazione, Borra dalla media, Maganza e Gueye per il 64-49. Allen e Marulli da 3, Weaver in penetrazione: 72-49 e pratica chiusa in largo anticipo. Greene sblocca i suoi sulla sirena del 30' minuto per il 72-51. L'ultimo quarto si apre con una tripla di Marini che subito dopo si invola in contropiede e schiaccia il 77-51. Paci sblocca i suoi, Borra dalla media, ancora Allen e Gueye per l'81-55. Greene fa canestro, Allen risponde e Marulli infila la tripla dell'86-57. Borra fa canestro con un bel movimento, Marulli segna un'altra volta da 3 e Paci torna a muovere il punteggio dei suoi per il 91-59. Borra fa 1/2 a cronometro fermo, Santiangeli ruba palla e schiaccia, Hunter appoggia, Santiangeli fa 1/2 dalla lunetta e siamo 92-64. Trevisan appoggia, Greene fa 2/2 ai liberi, Maganza schiaccia in contropiede, Hunter appoggia da sotto e siamo 94-70. Il match si chiude 96-70 con il canestro sull'asse D'Emilio-Papa.

Dopo questa vittoria molto importante, tra due settimane gli Sharks muoveranno a Ferrara per una trasferta estremamente complicata: appuntamento per domenica 3 aprile alle ore 18.


TABELLINO


Roseto: Allen 34, D'Emilio, Borra 16, Ferraro ne, Papa 2, Marini 18, Mariani 2, Trevisan 2, Bryan 6, Marulli 11, Moreno 3, Weaver 2 All: Trullo

Jesi: Greene 15, Hunter 12, Battisti 5, Scali ne, Lucarelli, Maganza 9, Paci 8, Santiangeli 8, Picarelli, Gueye 13 All: Lasi

Arbitri: Noce, Radaelli, Mottola

Note: Parziali: 22-18, 51-34, 72-51. Roseto: 37/64 dal campo, 25/40 da 2, 12/24 da 3, 10/17 ai liberi, 42 rimbalzi (8 offensivi), 21 assist, 15 palle perse, 8 palle recuperate. Jesi: 26/65 al tiro, 21/46 da 2, 5/19 da 3, 13/22 ai liberi, 27 rimbalzi (9 offensivi), 10 assist, 11 palle perse, 12 palle recuperate. Usciti per 5 falli: Luogo: PalaMaggetti Turno di A2 Silver: 26° Spettatori: 2500