Basket. Treviso rispetta tutti i pronostici. Roseto ko al PalaMaggetti 83-72

Abruzzesi in partita ma sempre sotto nel punteggio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

83

Basket. Treviso rispetta tutti i pronostici. Roseto ko al PalaMaggetti 83-72

ROSETO. Inizia con una sconfitta interna il campionato degli Sharks. Nella giornata di oggi, infatti, la De' Longhi si è imposta al PalaMaggetti col risultato di 72-83. Già era una partita molto difficile, i biancocelesti si sono dimostrati superiori agli Sharks nelle due fasi di gioco per tutta la durata della partita. Treviso è stata sicuramente aiutata dalla partenza rallentata dei padroni di casa e dalle altissime percentuali al tiro (60% dal campo, con un mostruoso 53% dall'arco dei 3 punti), e, una volta largamente avanti nel punteggio, non hanno fatto fatica ad arginare la rimonta degli Sharks. Alla Mec-Energy non sono bastati i 21 punti del solito Allen, e soprattutto tanta grinta messa in campo per provare a ridurre il gap. MVP del match Marshawn Powell, autore di una prova magistrale da 20 punti (con l'80% al tiro), 5 rimbalzi e 4 assist.

Alla palla a due, coach Trullo schiera Marulli in cabina di regia, Moreno e Allen esterni, Weaver e Borra sotto le plance. Risponde coach Pillastrini con Fantinelli play, Corbett e Fabi a completare il pacchetto esterni, Powell e Ancellotti sotto canestro. Allen scalda subito il PalaMaggetti con una tripla, ma la risposta veneta non tarda ad arrivare: Treviso piazza un terrificante parziale di 24-2 per il 5-26. Roseto è brava a reagire e accorcia fino al 13-26 con cui si chiude il primo quarto. I padroni di casa continuano sulla stessa lunghezza d'onda all'inizio del secondo quarto, accorciando in fretta fino al -11 (17-28). La De'Longhi, però, torna a farsi sentire con un parziale di 9-0 chiuso da Marini e Marulli per il 25-39. La Mec-Energy rientra fino al -9 con Marulli (36-45), ma l'entusiasmo del palazzetto si spegne su una delle tante triple avversarie, che chiude dunque sul 36-48 la prima metà di gara.

Nella ripresa Roseto prova a rimanere attaccata al match, ma la precisione al tiro degli avversari rende ciò molto difficile; Treviso, infatti, allunga sul 43-59. Gli Sharks risorgono grazie a Allen fino al 52-63. Roseto riesce a rimanere a contatto fino alla fine del terzo quarto; alla terza sirena il punteggio è sul 58-70. La De' Longhi scappa con le giocate dei suoi americani fino al 60-77; il match sembra essere chiuso, ma gli squali non demordono e provano a rientrare in extremis; tuttavia le speranze dei padroni di casa si spengono sulla tripla di Fantinelli per il 67-81 che chiude virtualmente il match a 2 minuti dalla fine. La partita finisce sul punteggio di 72-83.

Ora gli Sharks sono chiamati a una "mission impossible" per conquistare il primo successo della stagione, dal momento che nel prossimo fine settimana muoveranno in trasferta a Verona. L'impegno è fissato per domenica 11 ottobre alle ore 18.


TABELLINO


Roseto: Allen 21, Izzo ne, Borra ne, Ferraro 3, Papa 2, Marini 8, Bryan 2, Marulli 9, Moreno 11, Weaver 16 All: Trullo

Treviso: Corbett 24, Moretti 7, De Zardo ne, Malbasa, Fabi 10, Busetto, Fantinelli 7, Powell 20, Rinaldi 3, Negri 10, Ancellotti 2 All: Pillastini

Arbitri: Grigioni, Caruso e Terranova

Note:  Parziali: 13-26, 36-48, 58-70. Roseto: 23/59 dal campo, 17/40 da 2, 6/19 da 3, 20/27 ai liberi, 31 rimbalzi (10 offensivi), 8 assist, 13 palle perse, 8 palle recuperate. Treviso: 32/55 dal campo, 22/36 da 2, 10/19 da 3, 9/16 ai liberi, 31 rimbalzi (7 offensivi), 15 assist, 19 palle perse, 6 palle recuperate. Usciti per 5 falli: Weaver Luogo: PalaMaggetti Turno di A2: 1° Spettatori: 1800