AMMINISTRATIVE 2012

L’Aquila, Cialente riconfermato: «la gente ha capito»

Un solo rappresentante del Pdl in Consiglio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4118

L’Aquila, Cialente riconfermato: «la gente ha capito»
L’AQUILA. Cialente resta sindaco de L’Aquila. La città lo ha promosso con il il 59,2% delle preferenze (20.495 voti). Giorgio De Matteis si è fermato al 40,8% (14.125 voti)

Rispetto al primo turno il primo cittadino ha guadagnato 3.075 voti mentre lo sfidante ne ha guadagnati 1.342. Dopo le polemiche dei giorni scorsi sulla spartizione delle poltrone Cialente non ha perso credibilità ma al contrario i cittadini che sono andati alle urne si sono schierati dalla sua parte.
Il risultato elettorale testimonia che «la città ha capito cosa si è fatto in questi anni», ha detto appena i numeri lo hanno riconfermato alla guida de L’Aquila. «Dal voto - ha aggiunto - si evince che i cittadini hanno premiato la nostra politica portata avanti per il post terremoto capendo bene che se ritardi ci sono stati non erano di certo ascrivibili al Comune». Sul fronte della ricostruzione, intanto, Cialente ha preannunciato che mercoledi' ci sara' un incontro al ministero al quale prendera' parte anche il presidente della Regione Gianni Chiodi. Poi solo un week end di riposo con la moglie dopo tre mesi di campagna elettorale.
Intanto De Matteis assicura continuerà a lavorare sodo: «abbiano perso una battaglia, non la guerra. Alle migliaia di persone che ci hanno votato diciamo: c'eravamo e ci saremo portando avanti un'opposizione dura ma costruttiva dimostrando ciò che questa amministrazione non ha fatto». Per De Matteis il risultato del suo movimento, L'Aquila città aperta', «è importante perchè va fuori da ogni schema. Abbiamo messo su una coalizione che non aveva legami di interessi spicci ma solo legami con la città. Ora si tratta di consolidare il risultato conseguito». 'Sara leader dell'opposizione in Consiglio?'. «Il leader - ha risposto De Matteis - si vede per quello che fa non per i nastrini sulle spalle».

IN CONSIGLIO
Con questo risultato 19 seggi spettano alla maggioranza e 8 all’opposizione: entrano dunque 9 esponenti del Pd (Stefania Pezzopane, Alfredo Moroni, Antonella Santilli, Maurizio Capri, Antonello Bernardi, Stefano Palumbo, Carlo Benedetti, Ali Salem e Pietro Di Stefano) 3 di Api (Giuseppe Ludovici, Roberto Riga, Pierluigi Mancini) 2 Cattolici democratici (Salvatore Placidi, Adriano Durante), 2 Socialisti riformisti (Giovanni Padovani, Antonio Nardantonio) 1 dell’Idv (Angelo Mancini), 1 di Rifondazione e comunisti italiani, 1 di Sel (Giustino Masciocco).
All’opposizione oltre Giorgio De Matteis 3 di Mpa (Vito Colonna, Emanuele Imprudente e Roberto Tinari), 2 dell’Udc (Piero Di Piero, Raffaele Daniele), 1 della lista civica Prospettiva 2022 (Luigi D’Eramo), 1 della lista civica Tutti per L’Aquila e 1 del Pdl Pierluigi Properzi.