AGRICOLTURA

Mercati a chilometro zero il mercoledì mattina a Spoltore

Comune si allea con Coldiretti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3061

Mercati a chilometro zero il mercoledì mattina a Spoltore
SPOLTORE. È stato siglato questa mattina L’accordo di programma tra la Coldiretti Pescara e il Comune di Spoltore per la realizzazione di mercati a chilometro zero.

Presenti alla cerimonia il sindaco Luciano Di Lorito, l’assessore all’Agricoltura Chiara Trulli, il coordinatore regionale della Fondazione Campagna Amica David Falcinelli e il presidente di Agrimercato Pierluigi Di Mascio.
«Grazie all’accordo siglato tra l’amministrazione comunale di Spoltore e la Federazione Provinciale Coldiretti Pescara, si concretizza una nuova realtà che avvicina il consumatore al produttore agricolo e offre nuove opportunità all’economia abruzzese e pescarese in particolare - ha spiegato Falcinelli -. La convenzione di oggi segna un ulteriore tassello del progetto di costituzione della filiera agricola italiana che, in Abruzzo, sta portando grandi risultati con la creazione di una rete importante di mercati a chilometro zero e che, nei prossimi tempi, si arricchirà di botteghe di Campagna Amica».
Secondo quanto previsto dall’accordo, i mercati di Campagna Amica verranno allestiti, a partire da settembre, ogni mercoledì mattina, in contrada Frascone a Villa Raspa. E successivamente, in un altro giorno della settimana ancora da stabilire, a Santa Teresa. Eventi collaterali di degustazione e conoscenza delle tipicità abruzzesi si svolgeranno, invece, nel centro storico.
«Con questo accordo - ha affermato Di Mascio - inauguriamo una nuova opportunità sia per le aziende agricole del territorio, che hanno maggiori possibilità di vendita, sia per i consumatori che possono acquistare prodotti genuini e più freschi provenienti dalla provincia di Pescara e dalle campagne spoltoresi».
«Valorizzare il nostro territorio con la riqualificazione dei mercati rionali esistenti e con l’apertura dei mercati a chilometro zero permetterà una maggiore sensibilizzazione da parte dei consumatori verso le produzioni locali - ha sottolineato Di Lorito - e la riscoperta delle nostre ricchezze alimentari».
Sulla stessa linea l’assessore Trulli: «Aprire nuovi mercati agricoli significa rilanciare il settore primario, favorendo così lo sviluppo dell’economia locale».