INCENTIVI

Efficientamento energetico: negli ultimi due anni 8,5 mln di euro ad oltre 100 Comuni

Approvata la graduatoria che stanzia ulteriori 7 mln

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

150

Regione Abruzzo, soldi pubblici senza criteri oggettivi

ABRUZZO. Il sottosegretario d'Abruzzo Mario Mazzocca rende noto come la Regione Abruzzo abbia recentemente disposto lo stanziamento di ulteriori 7 milioni di euro della programmazione 2014-2020 a beneficio di ulteriori 71 Comuni per interventi nel settore dell’efficientamento energetico degli edifici pubblici.

Due anni fa, infatti, la Regione assegnò le prime risorse (500 mila euro derivanti dalle economie del programma 2007-2013) a beneficio di 11 Comuni abruzzesi sulle 112 richieste di finanziamento presentate. Quindi, nel dicembre scorso, grazie al reperimento di risorse da noi direttamente operato, svincolando dei fondi impegnati nel lontano 2011 per cofinanziare un’azione non attuata, fu disposto il primo atteso scorrimento della graduatoria procedendo, al contempo, a finanziare ulteriori 22 progetti».

«L'azione - spiega Mazzocca - è stata avviata dall’esecutivo regionale un anno fa, allorquando, con Delibera n.832 dell’11 dicembre 2016, approvò le ‘Linee di indirizzo’ con il quali emanare il ‘Bando Pubblico’, fatto poi avvenuto nel marzo scorso. Quindi, sulla scorta delle 110 istanze pervenute, qualche giorno fa, con Determina n.225 del 23 novembre, il Servizio regionale competente ha approvato la graduatoria definitiva ammettendo a contributo 98 progetti e finanziandone, in tale prima fase, ben 71».

«Com'è noto - continua il Sottosegretario – il concetto di 'efficienza energetica' si basa sui requisiti minimi che un qualsiasi sistema deve possedere per gestire correttamente la risorsa energetica e viene tipicamente individuato nel rapporto quantitativo tra i risultati in termini di prestazioni, servizi, beni o energia, e immissione di energia. Ecco, dunque, che il tema dell’efficientamento energetico di strutture, infrastrutture ed edifici pubblici, entra prepotentemente nel novero dei principali strumenti per la resilienza in Abruzzo e nel panel di attività condotte nell’ambito del 'Piano regionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici' e del nuovo 'Patto dei Sindaci per il clima e l’energia' che la Regione Abruzzo, per mio tramite, ha recepito e sottoscritto fin dall’ottobre 2015».

«Fin dall’inizio del nostro mandato abbiamo ritenuto prioritario il tema dell’efficienza energetica nell’ambito delle politiche di sostenibilità messe in atto dalla Regione Abruzzo, considerata l’elevata incidenza delle relative azioni finalizzate ad alimentare la capacità di riduzione di CO2; ecco perché abbiamo lavorato affinché dapprima si potessero reperire sempre maggiori economie - a valere su fondi accantonati ma da tempo inutilizzati - per reinvestirle sul patrimonio pubblico, quindi abbiamo celermente definito le politiche di indirizzo in maniera tale da consentire il pressoché immediato utilizzo delle risorse della nuova programmazione, fatto che si è stati in grado di rendere possibile in tempi brevi e certi».



L’ELENCO COMPLETO DEI COMUNI FINANZIATI

L’elenco dei Comuni finanziati (tutti per l’importo di circa 100mila euro - per il dettaglio vedasi graduatoria allegata - per un investimento complessivo pari a circa 7.5 milioni di euro): Canistro, San Pio delle Camere, San Benedetto dei Marsi, Capistrello, Luco dei Marsi, Ortucchio, Scurcola Marsicana, Trasacco, Sulmona, Pescina, Avezzano, Roccaraso, Collelongo, Tornimparte, in provincia di L’Aquila; Palena, Palombaro, Torrevecchia Teatina, Fara San Martino, Vasto, Roccaspinalveti, Pizzoferrato, Fresagrandinaria, Taranta Peligna, Fossacesia, Frisa, Villa Santa Maria, Torricella Peligna, Roccamontepiano, Casacanditella, Torino di Sangro, Gessopalena, Lentella, Miglianico, Casalbordino, Villalfonsina, Montazzoli, Cupello, Ripa Teatina, Vacri, Filetto, Scerni, Liscia, Archi, Castel Frentano, Furci, Tornareccio, Mozzagrogna, Gissi, San Martino sulla Marrucina, Casoli, Bucchianico, San Buono e Altino, in provincia di Chieti; Pianella, Picciano, Popoli, Collecorvino, San Valentino in A.C., Rosciano, Moscufo, Manoppello, Elice, Nocciano e Caramanico Terme, in provincia di Pescara; Colledara, Tossicia, Tortoreto, Notaresco, Ancarano e Atri, in provincia di Teramo.