TRASPORTO PUBBLICO

Tua spa, Carola Di Paolo nominata mobility manager

Ingegnere civile con un master in Gestione e Controllo dell'Ambiente

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1123

Tua spa, Carola Di Paolo nominata mobility manager

Carola di Paolo

ABRUZZO. Mobility manager in rosa in casa TUA SpA.

La societa' di trasporti della Regione Abruzzo ha infatti nominato Carola Di Paolo quale responsabile della mobilita' aziendale. Carola Di Paolo, ingegnere civile con un master in Gestione e Controllo dell'Ambiente conseguito a Pisa, classe 1974, vanta un'esperienza di oltre quindici anni nell'area dell'esercizio su gomma (dal 2000 nella ex Arpa).

Con l'incarico di mobility manager, la Di Paolo avra' il compito di mettere in atto le misure finalizzate al miglioramento della mobilita', partendo dall'area urbana di Pescara.

Uno degli obiettivi principali del mobility manager di TUA SpA sara' quello di predisporre politiche di sostenibilita' che tendono ad incentivare maggiormente l'utilizzo del mezzo pubblico con la contestuale riduzione dell'utilizzo dell'auto privata, soprattutto negli spostamenti casa-lavoro.

Altro obiettivo e' quello di studiare sia le possibili integrazioni dei servizi del trasporto pubblico locale con i sistemi di trasporto complementari sia gli interventi per garantire l'intermodalita' sia l'interscambio.

La Di Paolo ha formalmente assunto l'incarico dal 27 dicembre 2016. Soddisfazione e' stata espressa dalla funzionaria di TUA SpA: «Un incarico di rilievo - ha commentato la Di Paolo - del quale sono onorata. L'Azienda si sta muovendo in modo convinto a sostegno di tutti i temi per cosi' dire 'etici della mobilita'' e il mio obiettivo e' iniziare immediatamente a concretizzare le potenzialita' che il mezzo pubblico puo' offrire alla collettivita', anche in modo sinergico ad altri sistemi di trasporto».

Sul tema della mobilita' nell'accezione piu' generale, e' intervenuto anche il presidente di TUA SpA, Luciano D'Amico: «TUA sta attuando un cambiamento radicale nel settore dei trasporti, legato a un diverso fabbisogno di mobilita'. La parola chiave di questo nuovo corso e' intermodalita' - ha commentato D'Amico - l'intermodalita' tra ferro e gomma, tra gomma e bici, e tra tutti i mezzi di trasporto che devono unire le esigenze di sostenibilita' ambientale ed economica alle necessita' di servizi efficienti e moderni per i cittadini abruzzesi. I nostri sforzi - ha aggiunto il presidente di TUA SpA - sono finalizzati a risolvere le criticita' e migliorare la qualita' del trasporto non solo in ambito extraurbano, ma anche urbano. A tal proposito, abbiamo avviato progetti di grande rilievo, ormai in fase di avanzamento come quello nell'area metropolitana Chieti-Pescara, la realizzazione di un sistema di trasporto compatibile con la tutela della qualita' ambientale. Per fare cio', intendiamo attuare una serie d'investimenti legati alla sostituzione graduale dei mezzi attualmente in uso con altri ad alimentazione elettrica o fuel electric. Ma questo e' solo un tassello - ha ricordato D'Amico - nel mosaico generale dei trasporti di questa regione. Il nostro obiettivo - ha concluso il presidente di Tua SpA - e' disegnare un futuro basato sulla rivoluzione del trasporto pubblico e la realizzazione di un sistema capace di coniugare, nella Regione Verde d'Europa, l'efficienza dei servizi con il rispetto dell'ambiente»