LA SENTENZA

L’Aquila, Corte d’Appello: no all'esenzione ticket per chi non ha reddito

Cittadinanza Attiva: «cittadini discriminati»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

426

L’Aquila, Corte d’Appello: no all'esenzione ticket per chi non ha reddito

L’AQUILA. Ci sono disoccupati di serie A e disoccupati di serie B: a certificarlo nei giorni scorsi la Corte d’Appello de L’Aquila che, respingendo il ricorso di una donna, ha stabilito che l’esenzione sanitaria è solo a beneficio di chi presenta una dichiarazione dei redditi.

Chi non la fa, perché al di sotto del limite di 8 mila euro che consente di non farla, non potrà aver alcun beneficio.

«La norma appare logicamente incostituzionale», denuncia Aldo Cerulli di Cittadinanza Attiva

Nel ricorso presentato si esplicitava chiaramente la diversità di trattamento tra chi produce reddito inferiore a 8300 euro ed ha detrazioni fiscali per conviventi a carico, e quindi può essere esentato dal ticket, e chi non ha nulla e, non avendo diritto a detrazioni fiscali perchè non presenta dichiarazioni dei redditi, viene sottoposto a ticket.

«Siamo rispettosi della decisione del Magistrato», assicura Cerulli, «ma allo stesso tempo siamo

fortemente preoccupati degli effetti di questa sentenza sulla massa di coloro che non potranno più accedere alle cure, anche se questo poco importa alla Sanità abruzzese».

Cittadinanza Attiva aveva sperato che la Corte di Appello, al cospetto di una simile norma fiscale, «carente nel suo contenuto e palesemente incostituzionale per il differenziato effetto che provoca sui diritti dei cittadini» potesse decidere di investire del problema la Corte Costituzionale.

Ma così non è stato e la Corte d’Appello ha fato ragione alla Asl aquilana che ha dato anche la stura ad accertamenti della Guardia di Finanza con avvisi di reato verso quelle persone che, in buona fede e con una norma di oscura interpretazione, hanno dichiarato essere esenti da ticket per reddito.

«A questo punto», spiega ancora Cerulli, «ci chiediamo in che modo i familiari di un disoccupato - risultanti fiscalmente non a carico per impossibilità di produrre una denuncia dei redditi - potranno curarsi».