TRASPORTO PUBBLICO

Trasporti gratuiti e corse notturne, studenti protestano in piazza Unione

Saranno davanti al palazzo del Consiglio regionale in piazza Unione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

116

Trasporti gratuiti e corse notturne, studenti protestano in piazza Unione

PESCARA. Il Collettivo Studentesco Pescara ha organizzato un sit-in sotto il consiglio regionale abruzzese di Piazza Unione (Pescara) per la mattinata di venerdì 7 ottobre, dalle 9.30 fino alla conclusione.
I temi in piazza saranno: MiMuovo, la campagna per trasporti pubblici a misura di studente, richiedendo la gratuità del servizio, le corse notturne ed abbonamenti integrati, e la legge regionale sul diritto allo studio, ferma al 1978, chiedendo che venga aggiornata per garantire il diritto all'istruzione.

«Riteniamo che dei trasporti di qualità e con prezzi accessibili siano fondamentali per un effettivo diritto allo studio, i due temi sono, infatti, strettamente legati tra loro», spiega Alex Di Costanzo del Collettivo Studentesco.
«Venerdì saremo in piazza per chiedere l'apertura di un tavolo di lavoro, per migliorare il trasporto pubblico, con gli studenti, la Regione e la TUA. Inoltre la società è disposta fin da subito ad attuare alcune nostre richieste, come affermato dal Presidente D'Amico durante un incontro lo scorso lunedì. - Continua Saverio Gileno, Coordinatore del Collettivo - "Durante il sit-in del 7 chiederemo anche che si inizi a discutere con le realtà della scuola per aggiornare la legge regionale sul diritto allo studio, ferma al '78 e di fatto retrograda e non in grado di garantire un diritto che noi studenti rivendichiamo da sempre».

Parteciperanno al sit-in anche i Collettivi Studenteschi di Lanciano e Sulmona, oltre che diverse associazioni cittadine che sostengono la proposta sui trasporti.
«Durante l'iniziativa avremo anche modo di presentare le iniziative a sostegno del No al Referendum Costituzionale che si svolgeranno nella Provincia nelle prossime settimane», spiega il Collettivo.