LA MISSIVA

Progetto di finanza Maltauro: scrivono tutti all’Anticorruzione di Cantone

Marcozzi: «le mie perplessità avvalorate anche dalla normativa che è cambiata»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

553

Progetto di finanza Maltauro: scrivono tutti all’Anticorruzione di Cantone

ABRUZZO. Nuova entrata a gamba tesa del M5S sul progetto Project Financing per la costruzione del nuovo ospedale di Chieti. A pochi mesi dall'invio della missiva che ha segnalato tutte le criticità sulla scelta della Regione di affidare la costruzione alla Maltauro, Sara Marcozzi, consigliere regionale M5S, torna a scrivere alla Giunta Regionale, alla Dirigenza della Regione e della ASL e stavolta interpella anche ANAC, CIPE e Corte dei Conti.

Insomma l’attenzione è alta e non c’è alcuna intenzione di chiudere il caso appiattendosi sulla volontà del vertice regionale. Il rischio è che ad un certo punto si ingranerà la marcia e sarà impossibile fermare tutto. Il motore ormai è già bello che acceso e il presidente sta lì con il piede sull’acceleratore in attesa di poter tirare giù il pedale e correre via.

«Le osservazioni presentate nella mia prima lettera», commenta Marcozzi, «appaiono oggi avvalorate anche dalle novità introdotte dal Decreto Legislativo 18 Aprile 2016, n.50 “Nuovo codice degli Appalti” che disciplinano l’allocazione dei rischi e l’equilibrio economico finanziario. In particolare, è riconosciuto che il trasferimento del rischio in capo all’operatore economico comporti l’allocazione effettiva e sostanziale in capo a quest’ultimo, oltre che del rischio di costruzione, anche del rischio di disponibilità o del rischio di domanda dei servizi resi, per il periodo di gestione dell’opera. Questi rischi, secondo i contratti presentati dal gruppo di imprese capitanato da Maltauro ricadrebbero sulla ASL, dunque in pieno contrasto alla normativa vigente».

Marcozzi continua sulla inopportunità, sancita anche da numerose pronunce della Corte dei Conti, della finanza di progetto per la costruzione di ospedali, e ricorda come «le esperienze di project financing maturate in altre regioni d'Italia, hanno rilevando la dannosità del ricorso a detta procedura in materia di sanità, basti guardare le preoccupanti esperienze di Regione Veneto relative alla costruzione degli ospedali di Mestre, Padova e Vicenza e per i quali la Corte dei Conti ha avviato indagini rispetto all’eccessiva onerosità dei contratti».

«Chiediamo ancora una volta, alla Giunta e a tutti i dirigenti competenti, una scelta di buon senso: non possiamo permettere che gli abruzzesi paghino quasi un miliardo di euro in più per la costruzione del nuovo ospedale di Chieti, solo per consentire al Gruppo Maltauro di lucrarc» spiega Sara Marcozzi.

Dunque con la nuova lettera si torna ad invitare ad una attenta valutazione di tutto l'iter procedurale e a valutare nel merito, economico-finanziario e contrattualistico, l'opportunità dell’offerta presentata dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese Giuseppe Maltauro S.p.A., Azienda Bresciano Petroli Nocivelli S.p.A., Finanza e Progetti S.p.A.

«Se lo si analizza approfonditamente, la decisione non può che essere un deciso no al progetto», è convinta Marcozzi. Basterà per fermare tutto o come ha fatto capire ieri D’Alfonso si ingranerà la marcia per procedere spediti?

Già, perché la giunta dal canto suo è già stata chiara nella riunione che si è tenuta in Regione e lo stesso presidente ha chiarito che si deve fare in fretta senza dubbi e senza esitazione.

A Marcozzi però D’Alfonso fa rispondere dall’altro Luciano, Monticelli, Presidente della Commissione politiche europee del Consiglio regionale, che ricorda che anche la stessa Regione ha già scritto all’Anac e che la procedura è limpida e cristallina, senza sbavature.

«D’altra parte è noto che», dice Monticelli ribadendo il cavallo di battaglia di D’Alfonso, «il nosocomio teatino presenta problematiche strutturali annose, alle quali occorre trovare una soluzione con tempestività e senza tentennamenti strumentali».

La soluzione tempestiva per il M5s (e per alcuni altri) non è questo progetto di finanza e non è Maltauro.

MARCOZZI Lettera PF - Anac_Cipe_CorteDeiConti e Altri