IL FENOMENO

In Abruzzo immigrati triplicati in 10 anni, sono 86 mila

Sclocco, fenomeno migratorio tema importante

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

41

Italia, anche gli immigrati scappano via

 

ABRUZZO.  In Abruzzo la presenza di immigrati rispetto a dieci anni fa è triplicata: oggi sono presenti 86.245 immigrati, il 6,5% della popolazione residente. Il dato è emerso durante la presentazione del volume 'Per una gestione integrata del fenomeno', a cura di Dasantila Hoxha e Vittorio Lannutti, pubblicazione promossa dalla Regione Abruzzo nell'ambito del progetto PartNer, finanziato con il Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di Paesi terzi e coordinato dalla Prefettura di Chieti.

«Lo studio evidenzia prospettive e riflessioni interessanti, ma anche criticità che sono presenti sul territorio regionale rispetto al fenomeno migratorio - ha osservato l'assessore Sclocco -. La pubblicazione offre una raccolta di materiali formativi, opportunità di accrescimento di competenze ed esperienze per gli operatori pubblici del settore, come pure di approfondimento per chiunque ne abbia interesse. Il manuale viene presentato, per altro, in un momento molto importante della vita amministrativa della nostra regione perché stiamo scrivendo il 'Piano sociale', quindi la programmazione regionale dovrà tener conto anche del fenomeno migratorio nelle sue diverse forme, che non è un più una emergenza o una problematica, bensì è un fatto dinamico e attuale».

«L'impegno della Regione Abruzzo - ha concluso l'assessore Sclocco - è dunque garantire il rapporto con il territorio e collaborare con le Prefetture per la gestione del fenomeno, individuando strumenti mirati a curare le criticità e favorire l'accoglienza e l'integrazione».

 Alla presentazione di oggi hanno partecipato tra gli altri il direttore dell'Anci, Massimo Luciani, il sociologo Vittorio Lannutti e il responsabile scientifico del progetto Partner, Dasantila Hoxha.