GARANZIE CARENTI

Garanzia Giovani, 700 tirocinanti ancora in attesa di rimborsi

Sclocco: problema solo per l’8% degli iscritti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

368

Garanzia Giovani, 700 tirocinanti ancora in attesa di rimborsi

ABRUZZO. Il problema è noto da tempo ma nonostante le proteste la soluzione definitiva tarda ad arrivare.

Ieri mattina nel corso del Consiglio regionale tenutosi a L'Aquila, Forza Italia Giovani Abruzzo insieme al capogruppo di Forza Italia Lorenzo Sospiri, ha presentato un'interpellanza all'assessore Marinella Sclocco, per conoscere i reali motivi dei ritardi dei pagamenti dei ragazzi che stanno effettuando un tirocinio con il piano Garanzia Giovani.

E’ così emerso che sono circa 700 i ragazzi che a oggi, pur lavorando all’interno del progetto Garanzia Giovani, continuano a non percepire le relative mensilità, a volte anche per un semplice problema burocratico, come la mancanza di una firma o di una certificazione.

«Obbligo della Regione Abruzzo», ha commentato il capogruppo di Forza Italia, Lorenzo Sospiri, «è oggi quello di sbloccare velocemente quelle 700 pratiche sospese, chiamando in causa anche quelle Agenzie interinali che hanno fatto da tramite nel reperimento dei ragazzi, società che paghiamo e che hanno il dovere di assistere i tirocinanti anche nella presentazione delle domande».

Ed è emerso che molti ragazzi non percepiscono le mensilità per il tirocinio in corso di svolgimento o già svolto, ovvero circa 687 per carenza di documenti, e solo 18 per gravi problemi.

«L'assessore Sclocco ha passato, nonostante ciò, l'estate a negare l'evidenza», commenta Forza Italia Giovani Abruzzo.

«È bastato un post su Facebook sulla pagina di Abruzzo Lavoro per scatenare il putiferio dei ragazzi giustamente arrabbiati. Il fatto che le procedure non siano state corrette lo dimostra il fatto che l'assessorato ha cambiato in queste settimane il procedimento, aprendo una piattaforma online per la gestione burocratica di ogni tirocinio. È una misura tardiva, che arriva dopo aver portato a tanti giovani notevoli disagi». 

Forza Italia Giovani Abruzzo si è presentata in Consiglio regionale esibendo uno striscione che diceva: "Per i giovani abruzzesi la Garanzia è scaduta!". 
«L'assessore Sclocco rispondendo ha finalmente ammesso che hanno avuto molti problemi, smentendosi da sola rispetto alle decine di comunicati in cui diceva che andava tutto bene».

I NUMERI

Ad oggi risultano per l'Abruzzo 29.498 adesioni a Garanzia Giovani con una media mensile di circa 1.650 nuove adesioni, e 15.500 neet (ragazzi che non studiano e non lavorano) presi in carico dai competenti servizi. Sono stati avviati complessivamente 3847 tirocini e il 91,2 per cento delle indennità risultano pagate.

«E' chiaro - ha commentato l'assessore Sclocco - che una risposta così imponente ha messo a dura prova anche i sistemi informativi regionali, creando disagi nella attivazione della procedura di pagamento. Per far fronte a questa problematica, ad agosto 2015, abbiamo dotato il programma di una piattaforma documentale la cui operatività e il cui utilizzo da parte dei tirocinanti e dei soggetti promotori ha richiesto i necessari tempi di adattamento. Nonostante le difficoltà di gestione, e con l'obiettivo di dare risposte concrete ai giovani, a settembre 2015 si è proceduto a convogliare sul programma, e in particolare su tale misura, anche le risorse del DL nr. 76 del 2013. Tale operazione ha consentito di avviare ulteriori tirocini, ben oltre il doppio del target programmato».