RIFIUTI

Civeta, partita la procedura di commissariamento

Sfida tra 24 candidati per il ruolo di commissario

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

212

Civeta, partita la procedura di commissariamento

La discarica


ABRUZZO. La giunta regionale nella seduta di ieri ha deliberato l'avvio delle procedura preordinata al commissariamento del Consorzio intercomunale Civeta  disponendo la nomina di un Commissario Straordinario.

Il Consorzio intercomunale continua ad essere gestito da un Cda scaduto da 24 mesi ma a breve dovrebbe partire la nuova fase. Sono stati 32 a presentare domanda con relativo curriculum, ne sono stati ammessi 24. Da questo mazzo bisognerà tirar fuori il nome giusto: a farlo sarà il presidente Luciano D’Alfonso.

Tra i curricula tra cui scegliere ci sono quelli di Massimo Demetrio Sgrignuoli, avvocato, presidente dell’attuale Cda del Civeta; Franco Gerardini, ex dirigente regionale oggi direttore tecnico del Consorzio Piomba Fino di Atri; Massimo Ranieri, presidente dell’EcoLan, proprietaria della discarica di Cerratina di Lanciano; Adriano Marzola, ex commissario del Consorzio industriale di Vasto e ora componente del consiglio d’amministrazione dell’Arap; Alessandro Cianci, ex coordinatore provinciale di Sel;  Guglielmo Boschetti, geometra di Cupello;  Edmondo Laudazi, ingegnere vastese, candidato sindaco di Abruzzo Civico; Severino Coladonato, legale di Casalbordino e membro del Cda del Civeta.

Sarà il commissario ad esercitare tutte le funzioni dell'ente commissariato e ad assicurare una corretta gestione del ciclo dei rifiuti oltre a concorrere alla realizzazione degli obiettivi della legge regionale 36/2013 che regola l'attribuzione delle funzioni relative al servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani.

Nello specifico, si punta ad introdurre una nuova governance delle gestione dei servizi del ciclo integrato dei rifiuti urbani mediante l'organizzazione territoriale in un unico soggetto, l'Ato Abruzzo, e ad istituire una Autorità per la gestione integrata dei rifiuti urbani, l'Agir, ente rappresentativo di tutti i Comuni dell'Ato Abruzzo, a cui gli stessi partecipano obbligatoriamente.

Il Commissario unico straordinario potrà essere scelto tra i dirigenti e funzionari regionali di enti e società partecipate dalla Regione, in servizio al momento del conferimento della nomina, in possesso di adeguata professionalità, che opera in base alle modalità ed agli indirizzi definiti con atto della Giunta regionale.

Viene, a tal proposito, dato mandato al presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso, di nominare il Commissario straordinario attingendo dall'Elenco stilato all'esito della procedura di cui all'Avviso pubblico approvato con delibera di Giunta lo scorso 28 luglio. Il relativo decreto di nomina sarà emanato nelle prossime ore.