L'ESPERIMENTO

Abruzzo. Trasporto pubblico, parte la sperimentazione del biglietto elettronico

Si parte con Lanciano ed area metropolitana Chieti-Pescara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

431

Abruzzo. Trasporto pubblico, parte la sperimentazione del biglietto elettronico


           

ABRUZZO.  La bigliettazione elettronica relativa al trasporto pubblico locale, per ora, è attiva, in via sperimentale e solo per gli abbonamenti mensili nominativi, nell'ambito del servizio urbano di Lanciano. Tra qualche settimana, con l'adeguamento tecnologico delle apparecchiature presenti sui mezzi di trasporto, tale sperimentazione sarà avviata anche nell'area metropolitana Chieti-Pescara.

Si tratta del progetto SM@ARTICKET, un'idea di mobilità integrata e sostenibile resa operativa dal Polo Inolta, che è stato presentato, questa mattina, in Regione, dal consigliere regionale delegato, Camillo D'Alessandro, dal Capo dipartimento del settore Trasporti, Giancarlo Zappacosta, dal direttore del Polo, Ivano Calabrese, e dal vice presidente dello stesso Polo, Alfonso Di Fonso.

Nello specifico, è stata predisposta una piattaforma telematica di emissione di titoli di viaggio elettronici a sostegno delle finalità di sviluppo strategico di TUA (Azienda Trasporti Abruzzese) e di tutti gli operatori del Trasporto Passeggeri regionali. Il progetto SM@RTICKET consente, quindi, la progressiva dematerializzazione di tutti i titoli di viaggio singolarmente considerati, nonché l'emissione integrata di titoli diversi. Viene così avviato un processo di innovazione con effetti incentivanti sul rapporto domanda/offerta di trasporto pubblico.

Il sistema così concepito potrà essere progressivamente testato fino al 31 dicembre prossimo. Le aree sperimentali riguarderanno progressivamente il servizio urbano di Lanciano, l'attuale UNICO ed infine la tratta di Lanciano-Pescara, grazie all'attivazione di un titolo di viaggio elettronico da utilizzare sui servizi delle aziende T.U.A. S.p.A., Gruppo La Panoramica S.n.c. e Donato Di Fonzo &F.lli S.p.A. Al fine di incentivarne la domanda per abbonamenti elettronici, la Regione Abruzzo stabilisce che essi non subiranno alcun incremento tariffario rispetto all'abbonamento cartaceo, ed il loro rinnovo consentirà di beneficiare di uno sconto pari al 5 per cento dell'importo previsto. Sarà possibile facilitare l'utenza, evitando le consuete code presso le rivendite, per la riattivazione dei titoli mensili ed annuali, poiché la sperimentazione incentiverà l'acquisto di abbonamenti via web; infatti, il Polo Inoltra, in accordo con le aziende TUA S.p.A., Gruppo La Panoramica S.n.c. e Donato Di Fonzo &F.lli S.p.A., renderà disponibile un'apposita App ed un'interfaccia web di travel planning per l'acquisto di titoli telematici da smartphone, Pc e tablet, che consentirà di acquistare titoli di viaggi scontati.

Va sottolineato, peraltro, che il servizio èn stato reso dal Polo INOLTRA a titolo gratuito, in quanto cofinanziato nell'ambito del POR FESR 2007-2013.

«SM@RTICKET rappresenta un tassello importante che si inserisce nel più ampio mosaico della 'rivoluzione’ del sistema dei trasporti che stiamo mettendo in campo - ha spiegato il consigliere delegato D'Alessandro - grazie agli sforzi congiunti di Giunta, uffici regionali e operatori privati. Un cambio di passo iniziato con la nascita della società TUA che sta generando economie a beneficio della sostenibilità del sistema del TPL - ha proseguito - e che sarà valorizzato anche dalla riprogrammazione dei vari servizi e da una sempre maggiore attenzione alle esigenze dell'utenza. L'ambizione - ha confessato D'Alessandro - è quella di accrescere, in misura consistente, il numero complessivo degli utenti dei mezzi di trasporto pubblici. Un secondo step è la possibile estensione del sistema di bigliettazione elettronica all'intero territorio regionale - ha detto D'Alessandro - prima di avviarsi verso quella integrazione tariffaria ferro-gomma che faciliterà, attraverso un titolo unico di viaggio, i collegamenti tra aree interne e centri maggiori migliorando sensibilmente la qualità della vita dei cittadini».