L'EVENTO

Energiochi si trasferisce all’Expo: «lanciate nuove attività a livello europeo»

Il progetto della Regione in campo energetico e dedicato alle scuole

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

74

Energiochi si trasferisce all’Expo: «lanciate nuove attività a livello europeo»

MILANO. «Uno sforzo e un impegno che confermano l'internazionalità dell'iniziativa che pone oggi le basi per una implementazione delle attività e per tutta una serie di iniziative progettuali sui temi dello sviluppo sostenibile e dell'energia».

 Lo ha detto l'assessore all'Ambiente, Mario Mazzocca, intervenendo ieri sera all'incontro di formazione tra rappresentanti della regione e docenti italiani e spagnoli a Milano presso "Casa Abruzzo" il sito espositivo dell'EXPO per parlare del legame tra le tematiche di educazione allo sviluppo sostenibile, energia ed alimentazione.

All'evento sono intervenuti oltre all'Assessore all'Ambiente, Mario Mazzocca, la dirigente del Servizio Energia, Iris Flacco, rappresentanti dell'Agenzia regionale ARAEN, docenti delle scuole abruzzesi, rappresentanti dell'università e della Direzione scolastica regionale, membri della commissione Energiochi X, rappresentanti delle agenzie regionali energia e ambiente, e docenti di Avila (Spagna).

Quest'anno sono stati valutati dalla Commissione 242 elaborati, 36 gli istituti scolastici classificatisi ai primi 3 posti di ogni provincia per ordine e grado, 51 le scuole premiate, 28 premi speciali assegnati. Alla cerimonia finale hanno partecipato oltre 2.500 studenti.

Energiochi è un concorso ideato dalla Regione Abruzzo e organizzato in collaborazione con il MIUR - Ufficio Scolastico regionale per l’ Abruzzo, il Dipartimento di Scienze umane dell'Università dell'Aquila e l'ENEA. Nasce nel 2004, con l'intenzione e l'interesse di coinvolgere gli alunni degli istituti scolastici abruzzesi, nel processo di sviluppo delle nuove energie e nell'attuazione degli impegni presi con il 'Protocollo di Kyoto' il trattato internazionale in materia ambientale riguardante il riscaldamento globale.

«Presentiamo oggi - ha aggiunto Mazzocca - nuove opportunità di collaborazione che porteranno a sviluppare una nuova piattaforma per confrontarsi a livello europeo con attività di docenza nelle scuole e sviluppare una nuova cultura in campo energetico. L'Abruzzo sarà tra le tre regioni in ambito internazionale che apriranno la Conferenza di Parigi prevista per dicembre dove sarà scritta la nuova carta della sostenibilità ambientale e in previsione abbiamo la redazione del piano di adattamento ai cambiamenti climatici di cui la regione sarà la prima a dotarsi coinvolgendo Comuni, cittadini e imprese, avvicinandoli al tema del cambiamento climatico con un particolare sguardo sulle vulnerabilità e sulle emergenze territoriali».

 L'evento ha visto la partecipazione di 3000 tra studenti premiati, docenti e rappresentanti istituzionali. Ci sono stati dei collegamenti con i paesi europei partner del concorso, esibizioni di band musicali, concerto finale di Simone Cristicchi. Il concorso è cresciuto e si è arricchito in Abruzzo ma anche in Europa, basta considerare che l'anno scorso hanno partecipato alla nona edizione 16.000 alunni.