RICONFERME

Paolucci: «A settembre finisce il commissariamento della sanità abruzzese»

Ieri il tavolo di monitoraggio degli obiettivi: risanamento quasi ultimato

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

337

Paolucci: «A settembre finisce il commissariamento della sanità abruzzese»

Silvio Paolucci

ABRUZZO.  «Davvero molto positivo» il tavolo di monitoraggio sui conti della sanità e ora, «dati gli adempimenti raggiunti e gli obiettivi raggiunti, la Regione Abruzzo può presentare un nuovo programma di obiettivi», per arrivare all'«uscita dal commissariamento e alla nuova fase di gestione, con i poteri di Giunta e di Consiglio».

 A fare il punto della situazione su quanto emerso dal tavolo di monitoraggio è l'assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, secondo cui «per settembre finiamo tutto».

 Sulla questione interviene anche il governatore Luciano D'Alfonso: «siamo andati benissimo e se il tavolo ci avesse dato un voto avremmo preso nove su dieci».

 Per Paolucci si tratta di «un grande giorno per l'Abruzzo perché abbiamo avuto le adempienze che ci aspettavamo e sono adempienze di riconoscimento rispetto ai risultati e agli obiettivi raggiunti, davvero significativi».

«Intanto - spiega l'assessore - c'è stato un apprezzamento sul percorso degli obiettivi di salute, i famosi Livelli essenziali di assistenza (Lea): per la prima volta nella storia della Regione Abruzzo noi avremo l'adempienza piena e supereremo i 160 punti. In secondo luogo è stato apprezzato il percorso di messa in sicurezza del percorso nascita; una piccola rivincita sui 12 mesi di strumentalizzazione e demagogie, mentre il ministero della Salute ha apprezzato le scelte fatte».

«Apprezzato anche il significativo miglioramento sull'offerta territoriale e anche sull'offerta per quanto riguarda la prevenzione di screening oncologici, invitandoci comunque a fare di più - prosegue Paolucci - Apprezzata, per quanto riguarda la parte economica, la continuità rispetto alla sostenibilità e alla solidità del sistema sanitario regionale che è in equilibrio. Pertanto, dati gli adempimenti raggiunti e gli obiettivi raggiunti, la Regione Abruzzo può quindi presentare un nuovo programma di obiettivi».

«Il riconoscimento dei risultati così pieni che sono stati raggiunti - dice ancora l'assessore - è stato anche quello di darci i 70 milioni di euro sulla premialità 2012; solo quando raggiungi tutte quelle adempienze riesci ad avere la premialità. Il tavolo di oggi serviva a verificare che tutti gli adempimenti commissariali si fossero conclusi ed esauriti. Siamo arrivati a questa verifica positiva e con tutti gli obiettivi di salute pienamente raggiunti, quindi un doppio risultato positivo».

«A completamento della verifica del mandato commissariale - spiega Paolucci - c'è un passaggio successivo: un nuovo programma che sarà la bussola del Consiglio e della Giunta regionale. Con l'avallo del nuovo programma i poteri tornano alla Giunta e al Consiglio. Il tavolo - conclude l'assessore - è stato talmente soddisfatto del risultato raggiunto che ha detto di essere pronto a fare un tavolo ad hoc per l'avallo di questo programma».