DIABOLICUM PERSEVERARE

Aeroporto d’Abruzzo, approvata ricapitalizzazione Saga: ecco 7 mln

Centrodestra si spacca. Movimento 5 Stelle vota no

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

691

Aeroporto d’Abruzzo, approvata ricapitalizzazione Saga: ecco 7 mln

PESCARA.  Il Consiglio regionale, convocato alle 11 ma cominciato intorno alle 16.30, ha approvato con 21 voti a favore e 5 astenuti, la legge "interventi a favore della Saga", società che gestisce l'aeroporto d'Abruzzo a Pescara, che prevede un impegno finanziario di 7 milioni di euro.

Il provvedimento di ricapitalizzazione, molto atteso per le difficoltà economiche della Saga, è stato votato dalla maggioranza di centrosinistra con l'astensione del Movimento 5 Stelle.

A favore hanno anche votato i due consiglieri di Forza Italia Lorenzo Sospiri e Mauro Febbo: a tale proposito, il centrodestra si è spaccato visto che sono usciti dall'aula i forzisti Gianni Chiodi e Paolo Gatti, mentre Emilio Iampieri pur essendo rimasto dentro non ha votato, oltre a Giorgio d'Ignazio di Ncd e Mauro Di Dalmazio di Abruzzo Futuro.

L'assenza molto probabilmente è legata alle problematiche del provvedimento già impugnato dal governo per tre volte anche ai tempi della precedente giunta di centrodestra presieduta proprio da Chiodi, perché l'Ue considera queste assegnazioni aiuti di stato.

Ma il consigliere azzurro Mauro Febbo minimizza sulla spaccatura nel centrodestra: «In un Consiglio che doveva cominciare alle 11, attivato invece alle 17, può capitare che i colleghi abbiano degli impegni. Comunque abbiamo approvato la norma non essendo d'accordo con l'Europa - spiega Febbo -. Non a caso, abbiamo chiesto al presidente Luciano D'Alfonso di battersi con le altre Regioni che hanno gli stessi problemi, affinché l'Ue torni sui propri passi».

«Il nostro aeroporto è un gioiello – ha sottolineato il capogruppo di Forza Italia, Lorenzo Sospiri -, un patrimonio dell’intera regione, un giacimento che porta economia, turismo, commercio, visibilità territoriale, parliamo dello scalo più importante del Medio Adriatico».

Oggi lo scalo ha superato i 500mila passeggeri l’anno e c’è l’ambizione di diventare ‘l’aeroporto dei Balcani’, puntando alla conquista delle basse Marche, dell’alta Puglia, e di parte del Lazio, diventando il secondo aeroporto di Roma, che è il vero obiettivo.

«Oggi», spiega Sospiri, «abbiamo votato a favore del sub-emendamento, presentato con i consiglieri di maggioranza, al progetto di legge nel quale abbiamo ribadito che ‘la Regione Abruzzo riconosce la necessità di attivare ogni iniziativa amministrativa e normativa finalizzata a consolidare la produttività dell’Aeroporto d’Abruzzo, individuato quale aeroporto di interesse nazionale; e, nelle more dell’adozione del regime quadro nazionale in materia di aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree, è riconosciuto un contributo pari a 7 milioni di euro a favore della Saga, contributo concesso quale aiuto al funzionamento a favore dello scalo, sotto forma di sottoscrizione dell’aumento di capitale deliberato dall’Assemblea straordinaria della Saga Spa del 26 gennaio scorso, acquisito il Piano industriale quinquennale idoneo a dimostrare il raggiungimento dell’equilibrio economico finanziario, anche tendenziale’. Tuttavia – ha concluso il Capogruppo Sospiri -, proprio perché quello di cui parliamo è l’aeroporto d’Abruzzo, e non di Pescara, evitiamo la sciocchezza di Preturo, su cui sono ancora caricati i fondi Fas,  l’Abruzzo si può permettere già con difficoltà un solo aeroporto, evitiamo inutili perdite e distrazioni di energie».