IL CONSUNTIVO

Fiamme Gialle, evasione fiscale: nel 2015 sequestri nel Pescarese per 9 milioni di euro

Scoperti 16 evasori totali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

201

controlli finanza pescara

PESCARA. La Guardia di Finanza ha celebrato il 241° Anniversario della sua Fondazione. La ricorrenza è stata celebrata oggi anche in ambito locale con una sobria cerimonia presso la caserma “Angelini” sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara.

La ricorrenza di oggi è stata l’occasione per tracciare il bilancio delle attività poste in essere dalle “Fiamme Gialle” di Pescara nei primi 5 mesi del 2015

Nell’ambito del contrasto alle frodi e all’economia sommersa sono state svolte 98 indagini di polizia giudiziaria su delega della magistratura e 55 interventi ispettivi di cui 28 verifiche (interventi ispettivi approfonditi) e 27 controlli (accertamenti su singole operazioni o singoli atti di gestione). 72 sono stati i reati fiscali accertati - di cui il 63 per cento riguarda gli illeciti più gravi di emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta ed infedele, occultamento di documentazione contabile-, e 84 gli evasori denunciati. Ai fini di un effettivo recupero delle somme indebitamente sottratte all’Erario, sono state avanzate alla Autorità Giudiziaria proposte di sequestro per equivalente per 312 milioni di euro e proceduto a sequestri per oltre 9 milioni di euro. Sono stati scoperti 16 evasori totali e 1 paratotale.

CONTROLLI SU STRADA

I controlli strumentali e su strada sono stati complessivamente 766. Sui primi si è registrato il 19% di irregolarità. Nella lotta al lavoro sommerso, dagli interventi in provincia, sono stati rilevati 4 lavoratori “in nero” e 4 sono stati i datori di lavoro che hanno utilizzato manodopera “in nero” o irregolare.

VIGILANZA SULLA SPESA PUBBLICA

I reparti hanno indirizzato l’attività investigativa verso i responsabili di sprechi e truffe, aggredendo i patrimoni illecitamente accumulati. Sono state avviate azioni mirate tanto alla repressione dei più gravi episodi di frode e mala gestione, quanto al contrasto di fenomeni come l’irregolare accesso a prestazioni sociali agevolate ed all’esenzione dal ticket sanitario, che si sono tradotte in 24 interventi complessivi a seguito dei quali sono state accertate risorse pubbliche indebitamente richieste o percepite da parte dei 22 responsabili per oltre 2,3 milioni di euro. Sono stati effettuati 13 interventi in materia di prestazioni sociali agevolate e ticket sanitari di cui il 46% risultati irregolari, con la denuncia di 6 soggetti per indebite percezioni.

ATTIVITÀ ANTI-CONTRABBANDO

Sono state rilevate 6 violazioni, con la denuncia di 6 responsabili, il sequestro di 2311 kg di prodotti energetici e l’accertamento di oltre 270 mila euro di tributi evasi.

LOTTA AL GIOCO ILLEGALE

 Nell’ambito del contrasto al gioco illegale sono stati effettuati molteplici controlli per constatare la regolarità del prelievo fiscale previsto in materia di giochi e scommesse: 5 sono state le violazioni riscontrate che hanno portato il deferimento all’Autorità Giudiziaria di 3 soggetti. I sistemi di frode più ricorrenti attengono all’alterazione di software ed hardware finalizzata ad una incompleta od omessa comunicazione telematica dei dati delle slot machine.

CRIMINALITÀ ORGANIZZATA E RICICLAGGIO

Sono stati svolti 23 interventi che hanno consentito di accertare 21 violazioni alla normativa antiriciclaggio, con la denuncia di 12 soggetti responsabili di aver riciclato oltre 2,7 milioni di euro. Sono state analizzate 57 segnalazioni per operazioni sospette. I controlli svolti presso l’aeroporto di Pescara, per verificare il rispetto delle norme sulla circolazione transfrontaliera di valuta da parte dei soggetti in entrata e/o in uscita dal territorio nazionale, hanno permesso di riscontrare 12 violazioni in relazione alla scoperta di valori intercettati al seguito per circa 86 mila euro.

CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI

Sono stati sequestrati circa 4,7 Kg di sostanze stupefacenti, denunciati 11 soggetti, di cui 3 tratti in arresto, e segnalati 36 soggetti alla locale Prefettura. Recente l’operazione “ARIOSTO 2013” conclusa pochi giorni fa con l’esecuzione di 29 misure cautelari. Decine sono stati gli interventi lungo le principali vie di comunicazione, stazioni ed altre aree pubbliche, all’interno ed esterno dell’area portuale ed aeroportuale, presso gli istituti scolastici e locali notturni.
--