AMBIENTE

Parco Nazionale d’Abruzzo, insediato il nuovo direttivo

Il presidente è Antonio Carrara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

789

Parco Nazionale d’Abruzzo, insediato il nuovo direttivo






PESCARSSEROLI. Sabato scorso presso la sede dell’Ente a Pescasseroli, si è insediato il nuovo Consiglio direttivo del Parco, nominato dal Ministro dell’Ambiente.
Il nuovo consiglio, presieduto dal presidente dell’Ente, Antonio Carrara, è composto da Flora Viola, Augusto Barile, Riccardo Frattaroli e Domenico Di Cicco, designati dalla Comunità del Parco; Filomena Ricci, designata dalle associazioni di protezione dell’ambiente; Piero Genovesi, designato dall’Ispra; Stefania Tudini, designata dal Ministero dell’Agricoltura; Luigi Carlo D’Orazio, designato dal Ministero dell’Ambiente. Alle riunioni del direttivo, per Statuto, partecipa anche il presidente della Comunità del Parco Alberto D’Orazio.
Il lungo periodo di assenza del consiglio direttivo ha costretto lo stesso ad affrontare un nutrito ordine del giorno. Dopo la relazione del presidente sullo stato dell’Ente e sui programmi futuri, il Consiglio ha proceduto alla ratifica delle 9 delibere che il presidente ha assunto negli ultimi mesi, così come prevedono la legge e lo Statuto dell’Ente, per questioni urgenti e indifferibili.
E’ stata affrontata la situazione finanziaria dell’Ente che presenta criticità gravose per l’insorgenza di debiti a seguito di sentenza definitiva con il Comune di Gioia dei Marsi, relativa ad un contenzioso per indennizzo del mancato taglio di boschi nel periodo 1986 – 2004, e per la definizione dei crediti vantati da professionisti che hanno prestato la propria opera per conto dell’Ente.
E’ stata discussa e approvata la nuova proposta di perimetrazione per l’istituzione dell’area contigua del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, che integra quella deliberata nel 2013. La perimetrazione di area contigua approvata ricalca, sostanzialmente, i confini dell’attuale zona di protezione esterna del Parco, così come si sono definiti e consolidati negli anni. 

La nuova proposta recepisce l’ampliamento all’intero territorio del Comune di Villalago e a gran parte del territorio del Comune di Anversa degli Abruzzi, tenendo conto delle proposte avanzate dai consigli comunali e concordate con gli attori del territorio e con il Parco.
La riserva regionale naturale delle Gole del Sagittario, con l’istituzione dell’area contigua, potrà godere a sua volta di una fascia di protezione esterna costituita dall’area contigua del PNALM. L’ampliamento ai territori di Villalago e Anversa costituisce il primo intervento tra quelli programmati con i due comuni, insieme al comune di Scanno, e che ha portato alla sottoscrizione di un apposito protocollo nello scorso mese di settembre.
I confini dell’area contigua, così come prevede la legge 394/91, dovranno essere deliberati dalle Regioni interessate, d’intesa con l’Ente Parco. Nel corso del consiglio, sono stati approvati i seguenti atti: Il Codice di comportamento dei dipendenti dell’Ente Parco; il Regolamento per la concessione di patrocinio, contributi e finanziamenti; il Programma Triennale per la Trasparenza 2015-2017 e Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione 2015-2017; il Piano della Performance 2015 e il progetto internazionale “Percorso della memoria: la battaglia delle Mainarde e i sentieri dei martiri di Collelungo”. Infine, è stato approvato un ordine del giorno contro la soppressione del Corpo forestale dello Stato.