OLTRE L'ORIZZONTE

Abruzzo. Saga e nuovi voli: da Pescara verso il mondo passando per Roma Fiumicino

Accordo con Alitalia-Etihad per tre linee giornaliere con l’Atr 72

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

16202

Abruzzo. Saga e nuovi voli: da Pescara verso il mondo passando per Roma Fiumicino




ABRUZZO. Tre nuovi voli Alitalia-Etihad da Pescara per Roma Fiumicino sono stati approvati dal CdA della Saga. Si tratta di una decisione che potrebbe far decollare definitivamente  l’aeroporto d’Abruzzo facendolo uscire dalle secche dei numeri sul movimento passeggeri sempre a rischio declassamento.
Infatti questo nuovo collegamento consentirà all’Abruzzo – con le coincidenze a Roma – di raggiungere quasi tutto il mondo e questo permette di moltiplicare le mete raggiungibili ed attua concretamente le modalità del trasporto aereo moderno dove dai piccoli aeroporti - che per scarsità di passeggeri non possono sostenere linee importanti o più destinazioni – si attivano collegamenti con i grandi centri di smistamento, come Roma.
La decisione di sottoscrivere l’accordo è stata presa ieri, dopo ampia discussione nel nuovo CdA che a sorpresa ha registrato anche qualche posizione contraria, anche se alla fine i vertici si sono uniformati alla battaglia di alcuni consiglieri che vogliono dare da subito una sterzata alla gestione del traffico, aggiungendo linee aeree in grado di far aumentare il numero dei passeggeri. 

Da quello che filtra a fatica, i tre voli per Roma  partiranno tutti i giorni alle 7,30, alle 15 ed alle 19, ma il vero pregio di questo nuovo collegamento non è la destinazione Roma, che pure può essere interessante, ma il fatto che in questo modo si è collegati con il mondo. Si tratta di andare a New York? Basta fare il biglietto a Pescara ed anche il check-in, fermarsi a Roma nella sala “Aeroporti d’Abruzzo” e di lì partire verso la destinazione finale: e così per tutte le altre città europee, il sud America, l’Africa, l’Asia e l’Australia. Il servizio sarà svolto da tre aerei Atr 72 della Darwin, la compagnia che opera per conto di Alitalia-Etihad e servirà con un colpo solo a svegliare il sonnecchiante aeroporto d’Abruzzo. In realtà di tratta di un’attività che in passato era stata proposta già anche alla precedente Giunta regionale, ma non se ne era fatto nulla. Adesso, pur con qualche insistenza per convincere il presidente Nicola Mattoscio, l’accordo è stato raggiunto ed il sistema dovrebbe andare subito a regime, consentendo all’aeroporto regionale di Pescara (nel sistema hub and spoke, grandi e piccoli aeroporti) di poter fornire collegamenti che da solo non avrebbe potuto sostenere. La notizia non è stata né smentita né confermata dal direttore Piero Righi «che si affiderà ad un comunicato» (il che equivale ad una conferma) ed anche il presidente Mattoscio ha glissato sulla richiesta di conferma, mentre i sindacalisti interpellati (Franco Rolandi e Marco Martucci, Cgil), aspettano il giorno 31 marzo, data in cui è previsto un incontro ufficiale, per avere notizia di questa novità. Però è sorprendente che mentre si parla di check-in unico (anche on line), le notizie debbano ritardare in vista di una conferenza stampa convocata per pavoneggiarsi.
Ma non era una “Regione veloce”?

Sebastiano Calella