ENTI PUBBLICI

Consiglio regionale, chiusa lunga fase di commissariamento dello Zooprofilattico

Approvata risoluzione per nominare Pannella senatore a vita

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1460

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO TERAMO

ABRUZZO. Il Consiglio regionale, nella seduta di ieri monopolizzata nella prima parte dalla nomina del consigliere Leandro Bracco alla Cultura, ha approvato una risoluzione in cui si chiede al presidente della Repubblica Sergio Mattarella di nominare Marco Pannella Senatore a vita, ai sensi dell’articolo 59 della Costituzione.
Via libera alla legge sulla sicurezza del trasporto pubblico locale (che prevede la possibilità per la Regione di stipulare apposite convenzioni con le forze dell’ordine per garantire la presenza di agenti a bordo dei mezzi), alle necessarie modifiche della normativa sul riordino dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo (per armonizzare il testo con quello della Regione Molise).

Secondo l'assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci, «il Consiglio regionale abruzzese ha scritto una pagina storica. Con la riforma dell'Istituto Zooprofilattico d'Abruzzo e Molise, abbiamo rivitalizzato il sistema sanitario di un polo di alta competenza nel campo della sicurezza degli alimenti e della veterinaria, in grado di operare in piena efficienza e scongiurando il rischio di un nuovo commissariamento».
«Questa legge era attesa da vent'anni, tenuto conto che l'Istituto è stato commissariato per diciotto esercizi - continua Paolucci - mentre ora finalmente diamo a questa eccellenza abruzzese un quadro stabile di governance. Questa legge che abbiamo voluto fortemente e portato a compimento nel giro di pochi mesi, è stata condivisa con la Regione Molise che ha approvato lo stesso schema di riforma, dando ulteriore forza al progetto complessivo». Lo Zooprofilattico è una istituzione importante per la ricerca abruzzese: 412 addetti, di cui il 60% donne, può vantare collaborazioni e progetti di ricerca scientifica con partners nazionali ed internazionali quali Oms e Fao, oltre ad essere Centro di collaborazione e Laboratorio di referenza dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Animale (Oie).
Via libera anche all’autorizzazione alle Province per l’utilizzo dei fondi vincolati, già trasferiti dalla Regione, per finanziare il servizio di trasporto degli studenti disabili che frequentano le scuole superiori. 

In prima lettura è passata anche una modifica allo Statuto regionale, che prevede l’introduzione dell’articolo 7 bis sulla promozione del diritto al cibo e ad una alimentazione adeguata.
L’Assemblea ha inoltre approvato il Piano di assetto naturalistico della Riserva regionale “Lecceta di Torino di Sangro”, mentre torna in Commissione la variante urbanistica che riguarda il contratto di quartiere “Annunziata” del Comune di Giulianova.
«Tutta la documentazione dimostra la forzatura che si intendeva portare avanti a discapito della Comunità di Giulianova e a vantaggio di pochi fortunati», ha commentato il presidente della Commissione Vigilanza, Mauro Febbo. «La stessa relazione emessa dalla Sovraintendenza dichiara forti dubbi. Non è concepibile che con una semplice delibera si voglia stravolgere l’assetto di un territorio a vocazione ambientale e turistica. Pertanto ho chiesto e ottenuto uno studio analitico per la conoscenza completa dell’attuazione del PRG vigente, Contratti di quartiere e Piano regionale Paesistico e un’approfondita ricognizione sui bisogni reali in termini di alloggi residenziali e ricettività turistica; l’individuazione delle aree protette da tutelare; il riordino e l’ampliamento degli spazi pubblici». 

La prima parte dei lavori si è chiusa con l’approvazione di altre risoluzioni: una sulla stipula di un’intesa con la Regione Molise per la salvaguardia dell’ospedale di Agnone, fondamentale per garantire l’assistenza sanitaria ai cittadini che vivono in diversi centri montani della provincia di Chieti; una sull’intervento della Regione, accanto all’Anci, nel confronto con Poste Italiane per scongiurare la chiusura degli sportelli in molti centri abruzzesi, soprattutto quelli di zone maggiormente disagiate dal punto di vista della viabilità; una riguardante la possibilità di organizzare sedute delle commissioni mediche per il rinnovo delle patenti di guida in sedi Asl diverse da quelle dei capoluoghi di provincia; una per impegnare il Presidente della Regione a farsi portavoce, presso il Governo nazionale, della necessità di procedere all’assunzione, entro l’anno, dei 250 idonei nelle graduatorie per Allievi Agenti della Polizia di Stato.
Nella risoluzione, i consiglieri di Forza Italia hanno ricordato che la Polizia ha bandito un concorso nell’anno 2014 per 650 allievi agenti, già dichiarati idonei tra luglio e settembre scorsi e che potrebbero essere arruolati immediatamente. Inoltre esiste già una graduatoria dei concorsi terminati entro il 2012 da cui poter attingere le altre 250 unità, per essere operativi entro il 2015.
L’ultima risoluzione proposta da Alberto Balducci (Pd) ha riguardato invece la possibilità di aprire una vertenza con l’Enel per i disagi provocati dal maltempo della scorsa settimana.