IL CASO

Fondi turismo, la graduatoria ufficiosa finisce sul giornale. L’ira dei 5 Stelle

«Nessuna notizia sul sito della Regione né sul Bura»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1544

Fondi turismo, la graduatoria ufficiosa finisce sul giornale. L’ira dei 5 Stelle




ABRUZZO. Ancora polemiche sul bando Obiettivo Turismo finito nei giorni scorsi sui giornali a causa del ritardo nella pubblicazione della graduatoria ad un anno dall’avvio della procedura.
La Regione ha poi chiarito che il responso era in dirittura d’arrivo (entro la fine di febbraio).

Ad oggi, però nulla di ufficiale è uscito ancora dal palazzo della Regione. «Oggi, improvvisamente apprendiamo dalla stampa - Il Centro - che esisterebbe una lista “ufficiosa” - come si legge - di aziende che beneficerebbero di finanziamenti per lo sviluppo», commenta la consigliere regionale Sara Marcozzi che mercoledì scorso aveva presentato sul caso una interpellanza.
«Clamorosamente», continua la consigliera, «sulle pagine della Regione non è stato pubblicato nulla, dunque nulla è ufficiale ma solo un enorme slogan che la Giunta si impegna a far pubblicare sul giornale, perché forse l’annuncio è più importante del fatto. Anche sul Bura ancora non ve ne è traccia. Probabilmente da mercoledì questa è stata l'unica "pezza a colori" almeno per una delle due interrogazioni presentate dal Movimento Cinque Stelle, del resto ciò che non si è fatto in un anno era impossibile farlo bene in tre giorni».
«Si parla di “promesse” per lo sviluppo e l’incentivazione del settore turistico nella regione», spiega Marcozzi, «le aziende turistiche hanno necessità di programmare i loro investimenti e davvero per farlo devono leggere Il Centro? La prossima volta» ironizza il consigliere «presenterò le interrogazioni direttamente alla redazione di Tedeschini invece che alla regione di D’Alfonso, forse è la tattica giusta per “velocizzare” gli iter».
Fino a martedì, sottolinea ancora Sara Marcozzi, la Regione non aveva risposte da dare agli esercenti, oggi sul Centro. Chiediamo al presidente D’Alfonso se gli eventuali ricorsi per queste richieste dovranno essere presentati tenendo conto della pubblicazione sul giornale o tenendo conto del sito ufficiale come da legge?»