DEMANI

Turismo balneare, Consiglio regionale approva piano demaniale

Padovano (Sib): «da tempo aspettavamo questo strumento urbanistico»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1148

COSTA, SPIAGGIA, EROSIONE, MARE

ABRUZZO. E’ stato approvato ieri sera dal Consiglio Regionale il nuovo Piano Demaniale Marittimo della Regione Abruzzo, strumento urbanistico di riferimento per la riqualificazione delle strutture balneari.
«E’ un giorno importante per il futuro del turismo balneare abruzzese», commenta il presidente del Sib, Riccardo Padovano, «in quanto viene finalmente dato il via libera al nuovo PDM Regionale che come categoria attendavamo da tempo per poter adeguare le nostre strutture alle nuove normative e alle esigenze del turismo odierno».
Con il piano si è adottata la scelta di ampliare le possibilità di fruizione del mare da parte delle categorie svantaggiate e consentire ai Comuni di riservare oltre il 20 per cento dell'arenile alle spiagge libere. Inoltre si destinerà il 95 per cento dell'imposta regionale sul demanio a servizi a beneficio delle categorie protette.
E’ prevista anche la possibilità di affidare ad associazioni che hanno a cuore la difesa dell'ambiente la cura di zone costiere di particolare pregio ambientale e naturalistico e delle aree oggetto di insediamento di fauna e flora protetta
«Il definitivo via libera di ieri è l’ultimo atto di un lungo percorso di collaborazione con la Regione Abruzzo, iniziato anni fa con la precedente amministrazione e terminato dalla Giunta D’Alfonso», commenta ancora Padovano, «che ha portato alla predisposizione di un PDM capace di tener conto delle moderne esigenze del turismo balneare pur nella necessità di fornire regole certe al demanio marittimo».
Si apre ora una nuova fase operativa in quanto le norme del nuovo piano dovranno essere recepite dai Piani Spiaggia Comunali e successivamente trasferite ai concessionari demaniali che potranno poi riqualificare le proprie strutture in base alle nuove regole.
L'assessore al ramo, Dino Pepe sottolinea che il testo approvato dal Consiglio è frutto di un intenso confronto con tutti i portatori d'interesse. Secondo Pepe «la Regione da oggi dispone di uno strumento fondamentale per dare un impulso importante al comparto turistico costiero, con conseguenze positive in termini di riqualificazione delle strutture, occupazione e crescita economica. Abbiamo allineato le norme di pianificazione del territorio con le direttive comunitarie mirate al miglioramento della qualità della vita».

ANCHE FIBA CONFESERCENTI SODDISFATTA
«Il voto di ieri sera del Consiglio regionale sul Piano demaniale marittimo dimostra che quando c'e' la volonta' politica, di fronte a proposte concrete si possono superare appartenenze e steccati ideologici. Siamo sinceramente soddisfatti e anche stupiti per l'ampio consenso dato alle nostre proposte», commentano il presidente regionale dei balneari di Fiba-Confesercenti Giuseppe Susi, il presidente del consorzio Riviera del Sole Antonio La Torre ed il direttore di Confesercenti Enzo Giammarino.
«Il Consiglio regionale ha scritto una bella pagina politica - sottolineano i rappresentanti di Confesercenti - scendendo nel merito delle scelte tecniche del Piano, comprendendo il valore e l'impatto che questo ha sulla vita quotidiana delle imprese e decidendo, finalmente, di sistenerle. Va dato merito alla Giunta di aver accolto le nostre proposte - proseguono Susi, La Torre e Giammarino - ed alle forze politiche di maggioranza ed opposizione di aver consentito il recepimento delle proposte che arrivano dal basso. Ora ci aspettiamo che lo stesso spirito innovatore e partecipativo possa aiutare il turismo a scrivere una nuova pagina».

«Un provvedimento, lungamente atteso,  di straordinaria importanza per lo sviluppo e la valorizzazione del comparto turistico balneare che interviene in una fase storica di grande delicatezza in considerazione degli effetti, non ancora definiti, delle applicazioni della direttiva europea sui servizi e delle grandi trasformazioni che interessano il settore turistico», commentano invece i Consiglieri regionali di Forza Italia.
«E’ un piano che era stato predisposto ed elaborato  dalla precedente Giunta, evidentemente tanto positivo nei suoi contenuti da essere confermato dal nuovo esecutivo che ha lavorato in assoluta continuità  non apportando alcuna sostanziale modifica, che  fornirà ottime prospettive allo sviluppo delle turismo regionale».