EDILIZIA

Nuovo ospedale Avezzano, ci sono 84 milioni di euro. «Subito gli espropri»

Sorgerà nell’area limitrofa al vecchio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3386

Nuovo ospedale Avezzano, ci sono 84 milioni di euro. «Subito gli espropri»




AVEZZANO. L'avallo formale alla costruzione del nuovo ospedale ad Avezzano è arrivato dalla Regione Abruzzo nella riunione organizzata con i sindaci dall'assessore alla Sanità Silvio Paolucci, che ha confermato lo stanziamento di 84.777.000 di euro per Avezzano.
Per la costruzione dei famosi cinque nuovi ospedali (Avezzano, Giulianova, Lanciano, Sulmona e Vasto) il budget a disposizione è di 371 milioni, di cui 228 dal Governo. L'assessore ha assicurato la firma imminente da parte del Ministero della Salute per l'erogazione dei fondi e il sindaco Giovanni Di Pangrazio festeggia .
L'amministrazione comunale di Avezzano potrà «procedere senza perdere neanche un minuto agli espropri – spiega il primo cittadino -. Abbiamo già individuato l'area dove costruire il nuovo ospedale e tutte le caratteristiche che esso dovrà avere nel rispetto delle esigenze dei pazienti e degli operatori. Lo scorso ottobre, infatti, abbiamo approvato in consiglio un documento congiunto in cui il consigliere Nicola Pisegna Orlando, coadiuvato da Italo Cipollone e da una commissione tecnica di medici, ha raccolto le istanze dei primari e concentrato le esigenze dei pazienti».

«Il nuovo ospedale di Avezzano e della Marsica intera», continua il sindaco, «sarà in grado di rispondere alle esigenze dei 140 mila utenti del territorio di riferimento, rispettando i canoni di sicurezza antisismica e antincendio e con una qualità alberghiera adeguata alla normativa, a differenza del vecchio ospedale che difetta delle prerogative minime».
La progettazione, la logistica, gli spazi adeguati, i materiali impiegati, gli arredi, il rispetto della privacy «sono tutti elementi che dovranno concorrere a garantire il confort e l’umanizzazione dell’ospedale nei confronti del paziente e del personale sanitario», insiste Di Pangrazio.
Il nuovo ospedale sorgerà nell'area limitrofa al vecchio, in modo da essere già servito da tutti i servizi e i sottoservizi. Il vecchio ospedale sarà «alienato portando un recupero di circa 17 milioni di euro - conclude il sindaco Di Pangrazio -, ci attiveremo per il cambio di destinazione d'uso, premessa indispensabile all'operazione».
Fa eco al sindaco il consigliere Pisegna Orlando «il comune di Avezzano è pronto ad attivare la costruzione del nuovo ospedale. Concepito di concerto con tutti i protagonisti, sarà una struttura moderna con moduli bassi che si estenderanno in orizzontale; sarà a basso impatto ambientale e ad alta efficienza energetica utilizzando tutte le possibilità messe a disposizione dalla moderna domotica; presterà, inoltre, particolare attenzione alle necessità dei degenti ed agli aspetti riguardanti l’accesso e l’orientamento delle persone con disabilità sensoriale e motoria».