SICUREZZA

Consiglio Abruzzo: ok a risoluzione per salvare Polfer Vasto

«Senza un presidio fisso si perderebbe un'importante difesa»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

774

Consiglio Abruzzo: ok a risoluzione per salvare Polfer Vasto

L'AQUILA. Il Consiglio regionale d'Abruzzo, nella seduta di ieri, ha approvato all'unanimità due risoluzioni.
La prima, a firma del consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle Leandro Bracco, impegna il presidente della Giunta a prevedere percorsi formativi per il personale delle segreterie politiche sugli strumenti finanziari e la programmazione europea.
La seconda impegna il presidente della Giunta ad attivarsi, presso il Ministero degli Interni, per scongiurare la soppressione del posto di polizia ferroviaria nella stazione di Vasto-San Salvo. Quest'ultima vede come primo firmatario il consigliere di Abruzzo Civico Mario Olivieri, preoccupato «per le voci che si rincorrono circa l'ipotizzata chiusura del presidio che rappresenta un punto strategico e fondamentale per tutelare la legalità in un territorio di confine dove confluiscono direttrici importanti come la Fondovalle Trignina e l'uscita autostradale Vasto – sud».
«E' necessario che il Governo centrale - continua Olivieri - torni sui suoi passi per non pregiudicare la pubblica sicurezza cittadina. La zona interessata, oltre a contare circa 100.000 abitanti, vanta insediamenti produttivi che si trovano nella zona industriale di San Salvo nonché un flusso turistico estivo di tutto riguardo. Senza un presidio importante, qual è quello Polfer, si perderebbe un'importante difesa volta a dissuadere le attività criminose che minerebbero ulteriormente un territorio di marginalità. Il presidente D'Alfonso esperirà ogni forma di attività di persuasione, nei confronti del Ministero, anche per rappresentare l'estrema precarietà in cui si trova la stazione ferroviaria Vasto-San Salvo».
L'assemblea tornerà a riunirsi il prossimo 16 dicembre.