IN MISSIONE

L’Abruzzo frana: lunedì tour di Gabrielli sui luoghi a maggior rischio

Giornata piena per verificare lo stato dei luoghi. Ecco il programma

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2150

L’Abruzzo frana: lunedì tour di Gabrielli sui luoghi a maggior rischio

ABRUZZO.  E' tutto pronto per la missione che Franco Gabrielli, capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile, terra' in Abruzzo lunedi' prossimo. Insieme con il presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso, che a giugno e' stato nominato dal governo Commissario straordinario per le opere di difesa del suolo abruzzese, il prefetto effettuerà sopralluoghi in dieci siti a forte rischio idrogeologico, selezionati in base alla priorità evidenziata nella mappatura elaborata dalla Regione in collaborazione con i Comuni e il Genio civile.
 Della delegazione faranno parte anche Mauro Grassi, direttore della Struttura di missione contro il rischio idrogeologico presso la presidenza del Consiglio dei ministri "Italia sicura"; due dirigenti del Dipartimento nazionale della Protezione civile, Paola Pagliara e Francesca Maffini; il direttore della Direzione regionale Protezione civile, Pierluigi Caputi; un dirigente del Genio civile (l'ingegner Vittorio Di Biase per le province di L'Aquila e Teramo e l'ingegner Emidio Primavera per le province di Chieti e Pescara); il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio; il consigliere regionale Luciano Monticelli e il componente della segreteria del presidente della Giunta regionale Claudio Ruffini. 

Il primo sito oggetto di esame sarà l'abitato di Capistrello alle ore 9.00, successivamente ci si spostera' a Civitella Roveto, dove alle 9.30 è prevista una ricognizione nell'abitato e lungo la Superstrada del Liri. Alle 10.30 la delegazione arrivera' a Caramanico Terme per visitare le localita' Fiume Orta e La Civita (uscita galleria per S. Eufemia a Maiella). Alle 11 sopralluogo a Lettomanoppello in localita' Fonte vecchia - Chiuse, di seguito (11.30) visita a Roccamontepiano presso le localita' Marcazilli e Reginaldo. Alle 12 trasferimento a Chieti per un'ispezione alla strada Santa Maria Calvona - Fosso Canino, poi sara' la volta di Pescara (localita' Fosso Grande, ore 12.40). Dopo il pranzo si riprendera' da Vasto (ore 14.05) per una perlustrazione che riguardera' la zona Ater - Punta Penna e il costone orientale del centro storico. Di lì ci si muovera' verso Mosciano Sant'Angelo (ore 15.05) per una verifica della situazione in contrada Marina (traversa di via Pescara), infine e' previsto un controllo a Valle Castellana in localita' S.P. 49 Case Coletti (ore 15.35).
Dalla mappatura regionale dei siti a rischio - classificati con priorita' alta ad attuazione urgente, alta, media o moderata - e' emersa la necessita' di interventi per un fabbisogno complessivo di quasi 600 milioni di euro, di cui quasi 136 milioni e mezzo con "priorita' alta ad attuazione urgente" (interventi per i quali sono disponibili idonee perizie appaltabili immediatamente).
A livello provinciale il fabbisogno e' il seguente: L'Aquila 140 milioni; Teramo 107 e 500; Pescara 112 e 355; Chieti 234 milioni e 653 mila euro.