L'EVENTO

Porto Ortona, navigazione interdetta: arriva la portaerei Cavour

Distribuiti i 400 inviti ma incertezza sulle visite

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3038

Porto Ortona, navigazione interdetta: arriva la portaerei Cavour




ORTONA. La portaerei Cavour sarà all’ancora presso il porto di Ortona da mercoledì a venerdì prossimo.
La Capitaneria di porto di Ortona, d’ intesa con lo Stato Maggiore della Marina ed il comando di bordo ha emesso un’ordinanza di interdizione alla navigazione nello specchio acqueo compreso entro un raggio di 400 metri dal punto di fonda.
Per tutta la durata della sosta la nave condurrà un’attività addestrativa con mezzi aerei ed elicotteri di bordo. Non si esclude quindi che il centro abitato ortonese potrebbe essere interessato da bassi passaggi nei corridoi di decollo o appontaggio, con conseguente innalzamento del rumore, in relazione soprattutto alla direzione di provenienza del vento.
La sosta della nave sarà caratterizzata in via prioritaria dall’assolvimento di un importante impegno di carattere istituzionale dal titolo: “La strategia della Macro-regione adriatico-ionica: l’Europa delle opportunità” previsto per venerdì prossimo.
Tra gli impegni istituzionali, salvo condizioni meteomarine avverse, sono state programmate visite a bordo da parte delle scolaresche e della popolazione. La Marina Militare, visti i tempi tecnici di trasferimento dal porto di Ortona, da e per la Nave nonché breve permanenza a bordo, ha adottato una procedura basata sul concetto della prenotazione/invito, prevedendo l’emissione di un massimo di 400 inviti. La distribuzione degli stessi, da parte della Capitaneria di porto, si è conclusa questa mattina secondo i criteri stabiliti dal Comando della Nave.


Chi non ha l’invito non potrà salire a bordo e al momento, viste le incognite meteorologiche, la Capitaneria non esclude la cancellazione «con minimo o nessun preavviso» delle visite, per garantire la massima sicurezza sia per i visitatori che per la Nave.
La nave portaerei, al comando del capitano di vascello Luca Conti, con i suoi 244 metri di lunghezza e 640 uomini e donne di equipaggio, «rappresenta - sottolinea una nota della direzione Marittima - un patrimonio di tecnologia e di operatività per il Paese. L’Unità riveste un ruolo centrale nelle missioni, sul mare e dal mare, nei più vari contesti operativi».
Il Cavour, un progetto interamente italiano, rappresenta l’investimento tecnologico più importante del sistema industria difesa nazionale. La nave è stata impostata nel cantiere di Riva Trigoso (Genova) il 17 luglio del 2001. Per le sue dimensioni, è stata realizzata in due distinti tronconi: il varo, della sola parte poppiera, è avvenuto il 20 luglio del 2004 nel cantiere navale genovese alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi; successivamente, lo scafo varato è stato trasferito a Muggiano (SP) per essere unito alla parte prodiera. Il 15 settembre 2004, con il congiungimento della prora è terminata la prima fase di impostazione della nuova ammiraglia della Marina Militare. Le prove in mare sono iniziate il 18 dicembre 2006, mentre la consegna alla Marina Militare è avvenuta il 27 marzo 2008. Ha ricevuto, alla presenza del Presidente della Repubblica e delle più alte cariche militari e civili dello stato, la Bandiera di Combattimento il 10 giugno 2009“