TRASPORTO PUBBLICO

Sistema (gruppo Arpa), stato di agitazione: «D’Alfonso mantenga le promesse»

«Atteggiamenti pilateschi della Regione»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2273

D'Alfonso e Cirulli

D'Alfonso e l'ex Cirulli




ABRUZZO. Le segreterie regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl trasporti contestano l’ennesimo tentativo di privatizzare la società Sistema (gruppo Arpa), nonostante gli impegni assunti con le maestranze e con gli stessi sindacati dal Governatore Luciano D’Alfonso.
Dopo le rassicurazioni dell’estate scorsa fu addirittura revocato lo sciopero ma oggi la tensione è nuovamente alle stelle ed è stato ufficialmente attivato lo stato di agitazione del personale.
Lo scorso 20 ottobre in una riunione con Camillo D'Alessandro in veste di Consigliere delegato presso l'Assessorato Regionale ai Trasporti e Infrastrutture sono emerse criticità rispetto a quanto già ipotizzato e definito in un precedente incontro inerente la problematica dell'aggiudicazione provvisoria della gara bandita ad aprile 2014 dalla società Arpa Spa per l'affidamento dei servizi di pulizia - movimentazione - rifornimento attualmente gestiti dalla società Sistema s.r.l.
La Regione Abruzzo ha ribadito l'esclusiva competenza del Cda di Arpa Spa rispetto ad eventuali determinazioni in ordine all'aggiudicazione definitiva della gara. Allo stesso tempo l’Arpa ha manifestato l'impossibilità a sospendere/annullare la gara «stante l'insussistenza di motivazioni di interesse pubblico prevalente che permettano una simile decisione».

In una riunione del 31 luglio scorso, invece, la Regione Abruzzo aveva prospettato due diverse ipotesi (da sottoporre a verifica di fattibilità economica e giuridica) tali da eludere l'eventuale aggiudicazione della gara in relazione alla specifica determinazione regionale di procedere al riassetto delle società di trasporto nonché alla realizzazione della società unica dei trasporti.
Nella stessa riunione le organizzazioni sindacali avevano convenuto forme di razionalizzazione dei costi, dichiarando la propria disponibilità a concordare contratti di solidarietà da applicare su tutte le aree produttive della società Sistema srl

«L’ 11 giugno 2014 a L'Aquila», ricordano oggi i sindacati, «il presidente Luciano D'Alfonso aveva assicurato il proprio intervento affinché il bando fosse ritirato consentendo alla Società Sistema srl di rimanere una controllata della Società Arpa in coerenza con le determinazioni della Regione sulla costituenda società unica dei trasporti».
La settimana scorsa l'assemblea dei lavoratori di Sistema Srl, ritenendo inaccettabili sia gli intendimenti di Arpa Spa che« gli atteggiamenti pilateschi della Regione Abruzzo», ha dato mandato alle Segreterie Regionali di proclamare con decorrenza immediata lo stato di agitazione del personale.