SANITA'

Sanità: Mercante (M5s) chiede rilancio ospedale di Giulianova

«Punto di riferimento importante, la Regione intervenga immediatamente»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1715

Sanità: Mercante (M5s) chiede rilancio ospedale di Giulianova




L’AQUILA. Potenziamento del pronto soccorso, istituzione di un day ospital pediatrico e rafforzamento del reparto di ortopedia/traumatologia.
Questi gli interventi messi in campo dal Consigliere regionale, Riccardo Mercante, per il rilancio dell’ospedale civile di Giulianova “Maria SS.ma dello Splendore”, interventi che saranno oggetto di una specifica risoluzione consiliare.
«L’ospedale civile di Giulianova - ha commentato Mercante - è per il nostro territorio un punto di riferimento di fondamentale importanza con un bacino di utenza molto elevato e destinato a triplicarsi durante la stagione estiva. Purtroppo nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito a una gestione non sempre efficace del nosocomio caratterizzata da pesanti tagli e ridimensionamenti: file lunghissime per usufruire delle prestazioni sanitarie, carenza cronica di organico, personale medico e paramedico costretto a turni estenuanti, inadeguatezza degli standard di sicurezza per gli operatori. Tutto ciò ha finito, inevitabilmente, col tradursi in un impoverimento generale della struttura ed in continui disservizi ai cittadini. È quanto mai necessario – ha spiegato il consigliere – che la Regione intervenga immediatamente per risolvere tali criticità. Non è più possibile aspettare e continuare ad assistere all’inesorabile e progressivo depauperamento della struttura sanitaria».
«Il rilancio dell’ospedale Maria SS.ma dello Splendore passa, innanzitutto, da un miglioramento del reparto di pronto soccorso che costituisce, ovviamente, uno dei servizi nevralgici di tutta la struttura», continua Mercante, «soprattutto ove si consideri che il nosocomio giuliese è l’unico ospedale presente lungo la costa adriatica della provincia teramana e collocato esattamente al centro del lunghissimo tratto che va da Martinsicuro a Silvi ed è, quindi, destinato a rispondere ai bisogni di una platea vastissima di cittadini che aumenta ulteriormente ed in maniera rilevante nel corso della stagione estiva».

Un altro intervento strategico, secondo Mercante, potrebbe essere rappresentato dalla introduzione del servizio di day hospital pediatrico diretto a garantire l'esecuzione, nell'arco di una giornata di degenza, di consulenze specialistiche, terapie, controlli clinici ed esami strumentali in favore dei giovani utenti.
Un’ultima misura per l’efficientamento dell’ospedale civile di Giulianova potrebbe essere, infine, secondo il consigliere regionale, costituita dal potenziamento del reparto di ortopedia/traumatologia, reparto che riveste un ruolo strategico in particolar modo durante la stagione turistica a causa dell’aumento esponenziale delle presenze e del traffico veicolare, soprattutto ove si consideri la particolare ubicazione del Comune di Giulianova, punto di raccordo delle principali vie di comunicazioni stradali, ferroviarie e marittime della regione.
«Sono certo – ha concluso Mercante – che mettendo in campo questi primi interventi sarà possibile, in tempi brevi, risolvere numerosi aspetti di criticità che da anni stanno impoverendo il nosocomio giuliese e, allo stesso tempo, restituire all’ospedale civile di Giulianova, vittima, purtroppo, di una politica sanitaria fortemente penalizzante, quel ruolo centrale che esso dovrebbe avere nell’ambito delle strutture sanitarie regionali».