INCARICHI

Consiglio regionale, si cerca un dirigente per la segreteria del presidente Di Pangrazio

Le candidature dovranno arrivare nelle prossime due settimane

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1370

Consiglio regionale, si cerca un dirigente per la segreteria del presidente Di Pangrazio




ABRUZZO. Il Consiglio regionale cerca un dirigente persona da inserire a tempo pieno e determinato nella segreteria del presidente Di Pangrazio.
Per questo è stata indetta lunedì scorso una selezione pubblica per soli titoli che servirà per selezionare il candidato più idoneo a ricoprire il posto.
Visti i limiti alle assunzioni l’amministrazione regionale avverte che si riserverà la possibilità di non procedere all’assunzione in caso di «eventi imprevedibili» o per contenimento della spesa, una postilla che ormai da tempo non manca mai nei bandi pubblici e necessaria più che mai in un momento difficile per le casse pubbliche, sempre in sofferenza.
Nel bando pubblicato sul Bura si fa espresso riferimento alla ricerca di un elemento con «comprovata esperienza pluriennale e specifica professionalità nelle materie oggetto dell'incarico» (direzione del servizio segreteria del presidente, stampa e comunicazione) e si punta tutto su «dirigenti di ruolo nelle pubbliche amministrazioni».
Il posto, si precisa, pur essendo ricompreso nella dotazione organica della tecnostruttura del Consiglio regionale, comprende al suo interno funzioni riconducibili ad una delle segreterie politiche (Segreteria del Presidente). Per questo motivo si è stabilito di riservare all’Organo di Direzione politica una quota marginale di punteggio (10%) «anche al fine di non esautorare la competenza esclusiva del medesimo Organo in materia di affidamento di incarichi Dirigenziali di vertice».


I requisiti di ammissione: diploma di laurea, essere dirigente di ruolo in pubbliche amministrazioni da almeno 5 anni.
In subordine, se non arriveranno domande da parte di dirigenti, si accetteranno le candidature di laureati dipendenti di ruolo di pubbliche amministrazioni con una anzianità di servizio di 5 anni effettivi, «in posizioni funzionali utili per l'accesso alla dirigenza», oppure dirigenti in strutture pubbliche che abbiano svolto per almeno cinque anni le funzioni dirigenziali; o persone che abbiano ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati, presso pubbliche amministrazioni, per un periodo non inferiore a cinque anni. Infine porte aperte anche a dipendenti di strutture private che abbiano svolto per cinque anni le funzioni dirigenziali.
Le candidature vanno presentate entro le prossime due settimane poi ci sarà la comparazione dei curricula arrivati.
La commissione esaminatrice che dovrà valutare i titoli dei candidati sarà composta da
due dirigenti regionali e da un dipendente di categoria D (funzioni di segretario).
Il trattamento economico tabellare annuo lordo della dirigenza è attualmente pari a 43.310 euro, comprensivo di tredicesima.